menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Frana di Quincinetto, si lavora per limitare i tempi di chiusura dell'autostrada

Verranno fatti brillare due massi da 5mila metri cubi

Proseguono i lavori per individuare una soluzione per la messa in sicurezza dell’area interessata dalla frana in località Chiappetti nel Comune di Quincinetto. Occorre infatti far brillare i due massi più grossi da 5 mila metri cubi e disgaggiare nel complesso 30 mila metri cubi di materiale, per poi procedere alla messa in sicurezza del versante. Di questo si è discusso alla riunione del Comitato tecnico, costituito nel giugno 2019 sulla base del protocollo d’intesa tra la Regione Piemonte e la Regione autonoma Valle d’Aosta, per esaminare i progetti relativi alla messa in sicurezza dell’area.

Una strada alternativa

Durante queste operazioni saranno chiuse l'autostrada A5 e la ferrovia sottostanti e il traffico sarà deviato su un sistema di una viabilità alternativa. Una chiusura che potrebbe durare anche cento giorni, a detta degli esperti e dei tecnici.

La stessa variazione di traffico è prevista per eventuali momenti di spostamento della frana, che comportano pericolo per chi percorre l'autostrada. Il tratto interessato dal cantiere, che dovrebbe prendere il via entro l'aprile 2020, è lungo un chilometro e mezzo e la deviazione alla quale saranno costretti gli automobilisti, probabilmente obbligherà all'uscita ai caselli di Ivrea e di Pont Saint-Martin e al proseguimento sulla strada alternativa per 17 chilometri.

Obiettivo: accorciare i tempi

Tuttavia, Nell'incontro non sono stati ancora definiti nel dettaglio uscite e accessi e gli amministratori locali si augurano che l'autostrada rimanga chiusa il minor tempo possibile.Infatti, la Regione Piemonte e la Regione autonoma Valle d’Aosta stanno lavorando in cerca di soluzioni migliorative per le varianti alla viabilità locale, soprattutto dal punto di vista dei tempi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento