Attualità

Capriolo incastrato in una recinzione a Candiolo: soccorso dal personale del Canc, è tornato in libertà

Per l'estrazione, è stato necessario anestetizzare la bestiola

Il capriolo è rimasto incastrato nella cancellata

Ha avuto un lieto fine l'avventura del capriolo maschio che ieri, lunedì 10 maggio, è rimasto incastrato nelle recinzione della Fondazione del Piemonte per l'Oncologia dell'Istituto di Candiolo. La bestiola è stata soccorsa dal personale del Canc, Centro Animali Non Convenzionali di Torino, che si è recato subito sul posto.

Per l'estrazione, il capriolo è stato anestetizzato: una volta verificato, dai veterinari del Centro universitario di Grugliasco con cui la Città Metropolitana di Torino ha una convenzione attiva, lo stato di buona salute, è stato prontamente rilasciato sul territorio nella zona di Villarbasse. 

Il Canc ha sede in largo Braccini 2 a Grugliasco e cura il servizio per conto della Città Metropolitana. Il servizio “Salviamoli Insieme on the road” è attivo 24 ore su 24 sulle linee telefoniche 349-4163385 e 3666867428.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Capriolo incastrato in una recinzione a Candiolo: soccorso dal personale del Canc, è tornato in libertà

TorinoToday è in caricamento