Sfigurata da un branco selvaggio, Nina, la cagnolina siciliana, verrà operata a Grugliasco

La raccolta fondi su Facebook è stata determinante

Nina verrà operata dal professor Buracco

Verrà operata il 19 febbraio, alla Clinica Veterinaria dell'Università di Torino a Grugliasco la cagnolina che in Sicilia, mesi fa, è stata brutalmente azzannata e sfigurata probabilmente da un branco selvaggio. Nina era stata trovata in una pozza di sangue, quasi completamente senza muso, ed è stata soccorsa dai volontari che l'hanno portata in una clinica dove la bestiola ha subito un intervento conservativo.

La cagnolina si è ripresa ed è piena di voglia di vivere e ci sono buone possibilità che migliori ancora, dopo l'intervento chirurgico che subirà a Grugliasco. A far sì che l'operazione oggi sia possibile, l'azione di tante persone che hanno preso a cuore il caso. Tra tutte Graziella Porro, da Torino, ha contattato il professor Paolo Buracco della Clinica Universitaria torinese che si è detto disposto ad aiutare Nina.

E poi Salvatore Libero Barone, uno dei più noti volontari che vive in Sicilia, che ha promosso una raccolta fondi su Facebook con l'aiuto della Porro. In 39 ore sono stati raccolti 5.500 euro che permetteranno alla cagnolina di partire in aereo e di raggiungere il professor Buracco e i suoi collaboratori. Per tutto il tempo che resterà a Torino, Nina avrà come madrina proprio Graziella che se ne occuperà totalmente fino a dopo l'operazione. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

   

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Guerriglia in centro a Torino. Vetrine sfasciate, lanci di bottiglie e bombe carta. Gli agenti rispondono con cariche

  • Coronavirus in Piemonte: il bollettino di lunedì 26 ottobre 2020. Boom di ricoveri, ma indice contagio scende

  • Coronavirus in Piemonte: il bollettino di domenica 25 ottobre 2020. Tasso di contagio al 18%

  • Luca Argentero furioso con i settimanali Chi e Oggi: sulle loro pagine le foto della figlia, senza permesso

  • Domani sera a Torino due manifestazioni contro le limitazioni sul coronavirus

  • Bar e ristoranti chiusi dalle 18 ma aperti nel weekend. "Rischio di stop definitivo"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TorinoToday è in caricamento