rotate-mobile
Attualità

Il calendario dei carabinieri 2022 è ispirato al regolamento dell'Arma steso a Torino 200 anni fa

La presentazione del generale

Il nuovo calendario del carabinieri 2022 è incentrato sul regolamento generale dell'Arma, steso 200 anni prima nei locali della caserma Bergia di via Santa Croce a Torino, attuale sede del comando della legione Piemonte e Valle d'Aosta. I testi sono dello scrittore Carlo Lucarelli. Le illustrazioni sono invece del maestro Sandro Chia.

A presentarlo, nella mattinata di oggi, martedì 16 ottobre 2021, è stato il comandante provinciale dell'Arma, generale Claudio Lunardo. Nella tavola 10 viene narrata anche la storia di Chiaffredo Bergia, a cui è intitolata la caserma torinese, maresciallo che dedicò tutta la vita alla lotta al brigantaggio e che fu il soldato più decorato d'Italia senza avere mai combattuto una guerra.

"La tiratura di questo calendario è di un milione e 200mila copie - ha detto Lunardo - e siamo arrivati anche a stamparne 16mila copie in lingue diverse, comprese l'arabo e il cinese, in modo di poterlo diffondere dove facciamo missioni di pace. Il carabiniere fa parte dell'essere delle famiglie, dell'essere tutti quanti noi. Più vado in giro per Torino e più incontro persone che hanno fatto il carabiniere o hanno avuto parenti carabinieri. Questo ci inorgoglisce. Torino è il primo dei posti dove non possiamo sfigurare".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il calendario dei carabinieri 2022 è ispirato al regolamento dell'Arma steso a Torino 200 anni fa

TorinoToday è in caricamento