Attualità Cavoretto / Piazza Zara

Sul bus nessuna barriera anti covid, gli autisti: "Inconcepibile con l'attuale emergenza sanitaria"

E il sindacato annuncia un esposto in Procura

Nessuna misura anti covid-19 sulla linea 73 Ca.Nova. Sul minibus che da via Bonsignore, percorrendo la collina di Torino, fa poi capolinea in piazza Zara, non esistono barriere di protezione che favoriscano il distanziamento tra l'autista e i passeggeri. Nè fisse, nè removibili. Una situazione che in caso di affollamento, con l'attuale emergenza sanitaria in corso, si trasforma immediatamente in problema.  

A segnalarlo all'azienda, il sindacato Faisa-Cisal:"Una grave mancanza già riscontrata più volte e segnalata ai preposti - spiegano Andrea Forneris e Stefano Grifo - "Solo qualche giorno fa abbiamo discusso del protocollo di sicurezza anticontagio e adesso ci ritroviamo con pullman senza barriere. E' intollerabile: prepareremo un esposto alla Procura se questa situazione non cambierà immediatamente". La Ca.Nova è l'azienda di proprietà di Gtt che opera nel trasporto pubblico nell'area urbana e suburbana di Torino Sud-Ovest e di Moncalieri. 

"La sicurezza degli autisti deve essere garantita sempre - continua il sindacato - Mancano i controlli e non è pensabile che l'autista debba trovarsi a pochi centimetri dall'utenza, violando così le normative anticontagio. Non staremo a guardare - annunciano -: abbiamo in tutti i modi cercato il dialogo per poter risolvere i problemi, ma non possiamo più sopportare questa mancanza ormai annosa di attenzione sulla sicurezza".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sul bus nessuna barriera anti covid, gli autisti: "Inconcepibile con l'attuale emergenza sanitaria"

TorinoToday è in caricamento