Il Comune lancia i buoni spesa: una piattaforma web e un call-center per l'accesso

Tutte le istruzioni per l'uso

immagine di repertorio

Partono dalle 10 di domani, venerdì 3 aprile 2020, i buoni spesa per le persone andate in difficoltà con l'emergenza coronavirus. Il Comune di Torino ha varato una piattaforma per erogarli: vi si potra accedere tramite un call center dedicato, chiamando il numero 0110113003, oppure tramite internet dall'homepage www.comune.torino.it.

"Il sistema - ha spiegato l'assessore all'innovazione Marco Pironti - è stato studiato per limitare lo spostamento fisico delle persone ed evitare code e assembramenti. Questa ci è sembrata la modalità più veloce ed efficace. Il sistema è stato pensato anche per i nostri negozi, in modo che non escludesse nessuno. Normalmente i buoni pasto hanno infatti un vincolo di ritardo per l'incasso, ma in questo caso abbiamo fatto un accordo con il fornitore affinché accredito ai negozianti avvenga entro cinque giorni dalla fattura".

Il beneficiario non deve avere altri sussidi e deve autocertificare, sul sito o all'operatore, di essere in situazione di difficoltà a causa dell'emergenza coronavirus. Naturalmente può accedere ai buoni sono un componente di ogni nucleo familiare.

Per le famiglie con due componenti il buono è di 300 euro, per quelle di tre e quattro componenti è di 400 euro, per quelle con cinque o più componenti è di 500 euro. Può richiederlo una sola persona per nucleo familiare.

Il taglio di ogni buono è di 25 euro "per dare la possibilità di farli spendere anche in negozi medio-piccoli", ha spiegato la vicesindaca Sonia Schellino.

Il beneficiario avrà poi un link a cui scaricare i buoni, o meglio il codice a barre che potrà essere letto dagli operatori dei negozi. Chi non ha familiarità o possibilità di acquisirli, tramite il call-center, potrà ottenerli in modo virtuale o ritirarli stampati prendendo un appuntamento.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Chiedo pazienza ai cittadini - ha detto la sindaca Chiara Appendino -: domani è il primo giorno, può esserci un sovraccarico del sistema, ma facciamo presente che è stato un grande sforzo da parte di tutti. Il primo modo di aiutare la comunità è utilizzare questi strumenti se se ne ha bisogno. In ogni caso faremo dei controlli successivamente".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Omicidio-suicidio: uccide la moglie che si stava separando da lui e poi se stesso

  • Apre il nuovo centro commerciale: previsti un centinaio di posti di lavoro

  • Suv impazzito travolge cinque pedoni davanti a un déhors: morta una donna

  • Calo glicemico, come riconoscerlo e come intervenire

  • Blocchi auto per 37 comuni dal 1 ottobre 2020: varato il regolamento

  • Torna l'ora solare, lancette indietro di 60 minuti: quando e perché si dormirà di più

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TorinoToday è in caricamento