Attualità

Coronavirus, nuovo aumento dei contagi in Piemonte: in 24 ore si sfiora quota 300

E i virologi sostengono che i numeri sono destinati a salire

A fronte di una risalita dei casi a livello nazionale (+2844), aumentano i nuovi contagi da covid-19 anche in Piemonte. Sono 279 (ieri erano 219) quelli segnalati oggi, sabato 3 ottobre, dall'Unità di crisi regionale. E secondo gli esperti i dati sono destinati a salire. Di questi nuovi 279 casi, 212 sono asintomatici e in tutto sono 36.010 le persone finora risultate positive al coronavirus. Questa la suddivisione per provincia: 4418 Alessandria, 2010 Asti, 1176 Biella, 3540 Cuneo, 3424 Novara, 17.990 Torino, 1689 Vercelli, 1225 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 301 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 236 casi sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale.

Nessun decesso

Nessun decesso invece registrato nelle ultime 24 ore. Il totale rimane quindi 4166 deceduti risultati positivi al virus, così suddivisi per provincia: 683 Alessandria, 256 Asti, 209 Biella, 401 Cuneo, 379 Novara, 1840 Torino, 225 Vercelli, 133 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 40 residenti fuori regione, ma deceduti in Piemonte. I ricoverati in terapia intensiva sono 12 (-1 rispetto a ieri) mentre i pazienti non in terapia intensiva sono 214 (-3 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 3051. I tamponi diagnostici finora processati sono 739.155 di cui 406.500 risultati negativi.

Pazienti guariti e in via di guarigione

Oggi l’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato che i pazienti virologicamente guariti, cioè risultati negativi ai due test di verifica al termine della malattia, sono 28.175(+59 rispetto a ieri), così suddivisi su base provinciale: 3460 (+5) Alessandria, 1642 (+1) Asti, 889 (+4) Biella, 2745 (+3) Cuneo, 2586 (+10) Novara, 14.309 (+25) Torino, 1324 (+11) Vercelli, 1024 (+0) Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 196 (+0) provenienti da altre regioni. Altri 392 sono “in via di guarigione”, ossia negativi al primo tampone di verifica, dopo la malattia e in attesa dell’esito del secondo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, nuovo aumento dei contagi in Piemonte: in 24 ore si sfiora quota 300

TorinoToday è in caricamento