Venerdì, 24 Settembre 2021
Attualità Nichelino / Via XXV Aprile, 139

Senza green pass e con l'esenzione dal vaccino scaricata da internet: bidella rispedita a casa. Il caso a Nichelino

Lei ha denunciato, ma verrà accertato se ha commesso reati

Un'operatrice scolastica dell'istituto di istruzione superiore Erasmo da Rotterdam di via XXV Aprile a Nichelino ha denunciato la dirigente scolastica, Maria Bossolasco, e il professore incaricato di verificare i green pass del personale poiché, a inizio settembre 2021, le è stata respinta un'autocertificazione di esezione dalla vaccinazione contro il coronavirus scaricata dal sito comicost.it ed è stata rispedita a casa. Il certificato non rientra nella casistica prevista dal Ministero dell'istruzione per le esezioni e quindi chi lo ha controllato non ha potuto fare altro che respingerlo, invitando la donna a ripresentarsi con un documento valido.

Il caso è finito sul tavolo del pm Gianfranco Colace della procura di Torino, che dovrà occuparsi sia di verificare che il personale si sia comportato in modo corretto e rispettoso delle leggi vigenti, ma anche di capire se scaricare quel documento da internet costituisca un reato. L'operatrice al momento sarebbe in malattia e non è più tornata. Un dipendente non vaccinato (insegnante o bidello) può andare al lavoro a scuola esclusivamente esibendo un tampone negativo eseguito nelle ultime ore o, in alternativa, un certificato del medico curante (non di altri medici) che stabilisce la sua impossibilità a ricevere la vaccinazione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Senza green pass e con l'esenzione dal vaccino scaricata da internet: bidella rispedita a casa. Il caso a Nichelino

TorinoToday è in caricamento