rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Attualità Cambiano / Via Nazionale, 30

La Battista torna a casa: la super-car elettrica di Automobili Pininfarina sceglie la sua Torino per il debutto su strada

Un vero orgoglio

Pura, bella e rara. La Battista hyper GT, per la sua prima volta su strada, ha scelto Torino.  Per il suo debutto ha giocato in casa visto che Automobili Pininfarina, la prima Casa Automobilistica nel mondo a costruire un’automobile di lusso completamente elettrica, ha stabilito il suo centro di design, ingegneria e operations a Torino.

A inizio febbraio aveva completato i primi test di sviluppo ad alta velocità presso il Centro Tecnico di Nardò. In quell’occasione aveva sbalordito anche i collaudatori esperti di Automobili Pininfarina, tra cui l'ex pilota di Formula Uno e Formula E Nick Heidfeld, che era rimasto piacevolmente sorpreso dalla naturalezza con cui  si lasciava condurre in pista, stupendo per il controllo in curva e per la sua velocità.

Pininfarina_Battista_Prototipo_Palazzo_Civico-2

I torinesi che l’hanno vista in giro in mezzo al traffico, in zona Politecnico, sono rimasti ancora più sorpresi.  D’altronde il design e le caratteristiche di questa meraviglia tecnologica lasciano a bocca aperta. Si tratta della vettura più potente mai disegnata e costruita in Italia con un livello di prestazioni avanguardistico. Da 0 a 100 km/h in meno di due secondi, sprigiona una potenza di 1900 CV di potenza massima. La Battista combina ingegneria e tecnologia estreme a emissioni zero. La batteria da 120 kWh della Battista alimenta quattro motori elettrici, uno per ogni ruota, con un’autonomia WLTP simulata di oltre 500 km con un’unica ricarica.

I commenti

Un massimo di 150 Battista saranno costruite artigianalmente, a mano, presso l'atelier Pininfarina SpA di Cambiano: un vero orgoglio per il nostro territorio.

Il tour della Battista attraverso la città è stato condotto in collaborazione con il suo partner di sviluppo tecnologico, DANISI Engineering, e con l’Ateneo torinese, che stanno attualmente lavorando insieme al progetto Torino City Lab, una partnership che studia le tecnologie future come la guida autonoma e il 5G all'interno della Regione.

L'importante occasione del primo viaggio su strada della Battista, che porta il nome del fondatore del marchio Pininfarina, ha visto la presenza di collaboratori e partner chiave di Automobili Pininfarina, tra cui Chiara Appendino, Sindaca della Città di Torino, Paolo Pininfarina, Presidente di Pininfarina S.p.A., Guido Saracco, Rettore del Politecnico di Torino, e rappresentanti del partner di sviluppo tecnologico, Danisi Engineering. L’evento ha permesso di riconoscere nel marchio il potenziale per ispirare i futuri talenti del Design e Ingegneria nella Regione Piemonte.

Per Svantesson, Amministratore Delegato di Automobili Pininfarina, ha affermato: "Automobili Pininfarina è orgogliosa di avere il suo cuore nella città di Torino. Da quando, nel 2019, abbiamo lanciato il nostro marchio e la Battista, abbiamo creato, in questa Regione, un brillante team di designer, ingegneri e specialisti nella costruzione di automobili. Crediamo fermamente che combinando un design eccezionale con una tecnologia pulita e completamente elettrica nelle auto di lusso, stiamo dando all'Italia un'opportunità d'oro per rafforzare ulteriormente la sua grande reputazione di leader mondiale nella realizzazione di auto sportive".

Paolo Pininfarina, Presidente di Pininfarina S.p.A., ha dichiarato: “La Battista è un omaggio alla visione di mio nonno, che applaudirebbe questo capolavoro di innovazione stilistica e di ingegneria perché abbraccia la tecnologia del futuro, senza compromessi con i valori Pininfarina. Vedere la Battista percorrere le strade di Torino è un momento speciale: questa hyper GT è viva ed è un meraviglioso simbolo dell'innovazione italiana".

Chiara Appendino, Sindaca della Città di Torino, ha affermato: “Siamo felici di aver avuto modo di incontrare l’Amministratore Delegato di Automobili Pininfarina - Per Svantesson – e il Presidente di Pininfarina S.p.A. - Paolo Pininfarina - per confrontarci sulle prospettive di sviluppo del settore sul nostro territorio e dare il benvenuto alla nuova Battista, per la prima volta sulle strade della nostra città. La vettura, che rappresenta una sorta di laboratorio viaggiante, è progettata e realizzata interamente a Torino e ancora una volta dimostra come il nostro territorio sappia essere il luogo ottimale dove ideare e implementare progetti innovativi e rivolti al futuro”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Battista torna a casa: la super-car elettrica di Automobili Pininfarina sceglie la sua Torino per il debutto su strada

TorinoToday è in caricamento