rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Attualità Crocetta / Via San Secondo, 19

Barista si incatena al suo déhors: "Lo Stato ci ha abbandonato"

La protesta

Salvatore Chiarello, titolare del bar Retrò di via San Secondo a Torino, aperto soltanto a dicembre 2019, da ieri, venerdì 26 marzo 2021, protesta contro lo Stato incatenandosi al déhors del suo locale dopo avere ricevuto un'ingiunzione a pagare gli ultimi due mesi di affitto del locale, che aveva regolarmente saldato a fine dicembre nonostante le difficoltà della pandemia.

Il secondo lockdown gli è stato fatale e i ristori arrivati dal governo sono insufficienti a sostenere tutte le spese. "È giusto che i clienti conoscano la nostra situazione", dice Chiarello, che gestisce il locale insieme alla moglie ed è specializzato nella preparazione di brioches dopo una vita in cui aveva avuto un'attività analoga nel quartiere Barriera di Milano.

Sul posto sono intervenute le pattuglie del commissariato di polizia San Secondo.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Barista si incatena al suo déhors: "Lo Stato ci ha abbandonato"

TorinoToday è in caricamento