Venerdì, 22 Ottobre 2021
Attualità

Palazzo Madama, pubblicato il bando per l'affidamento dei lavori del restauro della facciata

Si tratta di uno dei più rilevanti cantieri di restauro del Piemonte

La Fondazione Torino Musei ha pubblicato il bando aperto per l’affidamento dei lavori di restauro del settore centrale della facciata juvarriana di Palazzo Madama, interamente finanziati da Fondazione CRT. La risistemazione dell'avancorpo centrale, che inizieranno prima dell’estate per concludersi, con ogni probabilità, entro 18 mesi, restituiranno Palazzo Madama ai torinesi nella primavera 2024. Si tratta di uno dei più rilevanti cantieri di restauro del Piemonte, che coniuga arte, ingegneria e ricerca, salvaguardando l’identità e la storia del luogo e, nello stesso tempo, con l'applicazione di soluzioni tecnologiche innovative, sostenibili, reversibili. 

In particolare, le opere oggetto di affidamento secondo il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa riguardano il consolidamento strutturale della trabeazione dell’avancorpo centrale della facciata, il restauro dell’apparato architettonico e decorativo, la revisione del sistema di raccolta e smaltimento delle acque meteoriche.

Gli interventi

Il cantiere che darà nuova luce al volto dell'edificio storico, mettendolo in sicurezza per i prossimi decenni, consiste in un'operazione delicata e 'chirurgica' in grado di recuperare i pregiati materiali originali quali il marmo, grazie all'impiego di altri contemporanei: resine speciali, fibre di carbonio e acciaio inox. Il progetto di restauro e consolidamento strutturale è a cura dell’architetto Gianfranco Gritella,  che lo ha definito "un impegno di grande fascino e di grande responsabilità", è il risultato della prima indagine a 360 gradi delle problematiche della facciata, anche attraverso l’ispezione di “camere nascoste” nel cornicione. L'intera operazione ha avuto l'approvazione del Mibact e della Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per la Città Metropolitana di Torino e l’importo dei lavori è di 1.294.376,11 euro (di cui 41.450 euro per i costi della sicurezza). Il termine per la presentazione delle offerte da parte delle imprese è il 23 aprile 2021. 

Il cantiere 'live'

L’intervento di recupero della grande bellezza di Palazzo Madama potrà essere seguito “live” dal pubblico attraverso un sistema di videocamere che trasmetteranno le principali fasi delle lavorazioni. All’interno di un padiglione appositamente realizzato in prossimità di Palazzo Madama infatti, il pubblico potrà assistere alle principali fasi di restauro delle quattro grandi statue allegoriche. Un sistema di videocamere trasmetterà su alcuni schermi a terra le principali fasi di lavorazione e gli interventi più significativi in corso sulle impalcature. Un ascensore montacarichi consentirà di condurre gruppi di visitatori in determinate aree del cantiere, sino alla quota della balaustra sommitale. Al termine dell’intervento, una mostra a Palazzo Madama illustrerà la storia millenaria dell’edificio e i restauri, e consentirà di conoscere parti del palazzo oggi sconosciute al grande pubblico.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Palazzo Madama, pubblicato il bando per l'affidamento dei lavori del restauro della facciata

TorinoToday è in caricamento