Atp Finals, come cambierà Torino durante i giochi: il centro città si sdoppierà

Da Santa Rita a piazza San Carlo si arriverà in 15 minuti

Santa Rita al centro e la città tutto intorno. A quattro mesi dall'inizio delle ATP Finals, Torino si prepara a ospitare sportivi e tifosi che accorreranno in città per il più importante evento tennistico al mondo. Saranno ben 180 i Paesi che seguiranno la cinque giorni di gare e si stima un pubblico di quasi 100.000.000 di spettatori. 

"Abbiamo definito i dettagli del masterplan che avrà al centro la zona di Santa Rita e del Pala Alpitour, ma anche il Fan Village che sarà in Piazza San Carlo", ha spiegato la sindaca di Torino Chiara Appendino, "Abbiamo ottenuto l'assegnazione dell'evento perché il dossier pone la città al centro che vuol dire una location estesa che andrà dal Pala Alpitour al centro città". 

L'asse portante dell'evento sarà dunque corso Unione Sovietica che dovrà collegare il luogo fisico dove verranno disputati gli incontri - il Pala Alpitour - a Piazza San Carlo. Durante la settimana di gare è stato infatti previsto un potenziamento della linea tramviaria 4 che dovrà permettere agli spettatori di raggiugere le due destinazioni in soli 15 minuti. Non solo però perché verrà potenziata anche la linea 10 che dovrà collegare il Pala Alpitour alle due stazioni ferroviarie di Porta Nuova e Porta Susa. 

La location principale delle ATP sarà costtituita in Santa Rita. Al Pala Alpitour si accosteranno alcune installazioni temporanee su piazzale Grande Torino e altre strutture limitrofe come la Casa del Teatro Ragazzi e Giovani, la sede dell’ACI in via Filadelfia e il Circolo della Stampa Sporting di Torino, tutte location che ospiteranno l’evento dal punto di vista agonistico e dell’ospitalità del pubblico. Il Pala Alpitour potrà ospitare fino a 12.000 spettatori. 

In Piazza San Carlo invece sarà allestito il Villaggio Commerciale dedicato agli sponsor e alle attività istituzionali della Federazione Italiana Tennis, Comune di Torino e Regione Piemonte. Prevista anche una fan zone: un’area dedicata e animata per favorire l’interazione tra pubblico ed evento, al cui interno saranno presenti aree di gioco per i ragazzi (campi da mini tennis, mini padel, video game, giochi a realtà aumentata e virtuale, etc.) e aree dedicate ad activation degli sponsor e alle attività collaterali in programma prima e dopo gli incontri (musica, art exhibition, appuntamenti eno-gastronomici).

"Tra qualche settimana cominceremo ad avere in campi da tennis in giro per la città con ragazzi e ragazze che potranno praticare questo sport", ha spiegato Appendino, "Avremo anche interventi di riqualificazione strutturale di spazi, stiamo progettando un'attività culturale legata al tennis. È anche un'occasione per fare conoscere le nostre eccellenze. Novembre non diventa solo più il mese dell'arte contemporanea per Torino, ma anche il mese del tennis". 

Tutto questo arriva in un momento esaltante per il tennis italiano: "I risultati del tennis italiano ci hanno aiutato a ottenere le finali in Italia e a Torino. Devo fare i complimenti a Berrettini per la straordinaria partita di ieri", ha concluso Appendino. 


 

Si parla di
Sullo stesso argomento

Video popolari

Atp Finals, come cambierà Torino durante i giochi: il centro città si sdoppierà

TorinoToday è in caricamento