menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Photo courtesy of Sirak Studio and Udontshoot

Photo courtesy of Sirak Studio and Udontshoot

Aspark Owl, la velocissima auto di lusso giapponese è già un vanto per Torino

Prodotta da un’eccellenza torinese

Potranno permettersela pochi selezionatissimi clienti, tutti gli altri dovranno accontentarsi di sognarla. Il prezzo di vendita, infatti, sfiora i 3 milioni di euro, ma la Aspark Owl, la velocissima e potentissima hypercar nipponica è già un vanto per la nostra città.

La Owl, infatti, è stata progettata in Giappone, a Osaka, ma verrà prodotta proprio a Torino (nello stabilimento di Rivalta), da Manifattura Automobile Torino (MAT). Sarà un’edizione limitata: 50 esemplari 30 dei quali già destinati al mercato americano e 20 al vecchio Continente.

Ancora una volta l'azienda torinese fondata nel 2014 da Paolo Garella, per vent' anni responsabile dei progetti speciali in Pininfarina, si è dimostrata all'altezza del suo motto e della sua meritata fama: "se puoi immaginarlo, noi possiamo costruirlo".

Dopo il successo ottenuto con Apollo Intensa Emozione (IE)  e facendo rivivere la Lancia Stratos con la New Stratos,  MAT (Manifattura Automobili Torino) porta a casa un altro prestigiosissimo risultato. 

Le caratteristiche

La Aspark Owl è una hypercar davvero all'avanguardia. Quattro motori elettrici sincroni a magneti permanenti spingono la vettura che è capace di sviluppare  2.012 CV e 2.000 Nm di coppia massima. La velocità di punta può raggiungere i 400 km/h e passa da 0 a 100 km/h in 1,69 secondi. 

Il pacco batterie da 64kWh alimenta il powertrain elettrico che garantisce un'autonomia di 450km/h (su ciclo NEDC). L'intero telaio e la carrozzeria sono largamente costituito in fibra di carbonio, un materiale che è davvero leggero e particolarmente resistente. La vettura pesa soltanto 1900 kg,  è caratterizzata da un'altezza di soli 99 centimetri e ha un'ala posteriore automatica.

La gestione elettronica e l'efficienza aerodinamica sono degne di una vera Formula 1: un vero vanto per MAT e per Torino.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento