rotate-mobile
Venerdì, 28 Gennaio 2022
Attualità Traversella

Traversella, soccorsa un'aquila reale forse intossicata da una preda avvelenata

E' stata portata al Canc di Grugliasco dove è stata messa sotto terapia e stabilizzata

Un'aquila reale è stata recuperata a a Traversella sulla strada che conduce a Fondo dai tecnici faunistici che effettuano i recuperi nell’ambito del servizio “Salviamoli insieme on the road”. Il giovane rapace è stato portato al Canc, il Centro Animali Non Convenzionali di Largo Braccini 2 a Grugliasco, dove i medici veterinari della Struttura didattica speciale Veterinaria dell'Università di Torino hanno accolto e visitato l’animale, apparso molto debilitato, tanto da non reggersi in piedi. Tuttora infatti diagnosi e prognosi dell'animale restano riservate.

L’aquila è stata messa sotto terapia e stabilizzata, in modo che potesse affrontare l'anestesia, un esame del sangue, una radiografia e una Tac, che non hanno evidenziato lesioni. Al momento si ipotizza che il volatile sia stato intossicato da una preda avvelenata. È stata impostata una terapia per consentire all’Aquila di riprendersi.

Il servizio “Salviamoli Insieme on the road”, curato dal Canc in convenzione con la Funzionale specializzata Tutela fauna e flora della Città Metropolitana di Torino, è attivo 24 ore su 24 sulla linea telefonica 349-4163385, a cui rispondono i tecnici faunistici che effettuano i recuperi. Al numero 366-6867428 rispondono invece i veterinari in reperibilità che visitano gli animali selvatici portati al Canc dai privati cittadini.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Traversella, soccorsa un'aquila reale forse intossicata da una preda avvelenata

TorinoToday è in caricamento