menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Spiagge lacustri e fluviali del Piemonte: la stagione (rinviata per il Coronavirus) scatta in anticipo

58 hanno ricevuto il bollino di eccellenza

Terminerà prima del previsto il lockdown imposto alla stagione balneare piemontese a causa del Coronavirus. La Regione, infatti, ha anticipato al 3 giugno la riapertura delle spiagge distribuite su 7 laghi e due corsi d’acqua, 58 delle quali hanno ricevuto il bollino di eccellenza. Quest’anno a causa del Covid-19 l’apertura era stata posticipata al 15 giugno, ma si è deciso di anticiparla per dare fiato al turismo locale.

Le spiagge con certificazione di primo livello ovvero di "eccellenza", nella nostra Regione, sono 58 distribuite su 7 laghi:

  • Maggiore; 
  • Orta; 
  • Mergozzo; 
  • Viverone; 
  • Lago Grande Avigliana;
  •  Sirio;
  • Candia.

e 2 corsi d’acqua

  • Torrenti Cannobino;
  • S. Bernardino.

La maggior parte si trova sul lago Maggiore dove se ne possono scegliere 37: altre 10 si trovano sul lago D’Orta, 4 sul lago di Viverone, 3 sul lago di Mergozzo, 3 sul lago Sirio, 1 sul lago di Avigliana.

 "L’anticipo è stato voluto appositamente - spiega l’assessore al Turismo Vittoria Poggio - per dare un po’ di respiro alle imprese che a causa del Covid-19 sono rimaste chiuse. Per qualcuno sarà l’occasione di scoprire posti nuovi. Abbiamo pensato a un anticipo per aiutare un settore che sta subendo un momento drammatico".

Arpa Piemonte, continuerà ad effettuare monitoraggi anche nel corso della stagione che terminerà il 30 settembre. Sono più di 500 i campioni di parametri microbiologici acquisiti annualmente. La qualità delle acque è sempre consultabile sul bollettino delle acque di balneazione sul Geoportale di Arpa Piemonte al seguente link.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento