Attualità Parella / Via Giovanni Servais, 200

Apertura di via Servais su corso Sacco e Vanzetti: mozione bocciata, infuria la polemica

"Cittadini presi in giro". "Contro soltanto perché tutto già deciso"

Via Servais verso corso Sacco e Vanzetti, che al momento resta chiusa

Aprire via Servais nel tratto conclusivo in direzione di corso Sacco e Vanzetti, in modo da agevolare lo scorrimento del traffico in direzione di corso Regina Margherita e della tangenziale. La proposta, sostenuta da anni in particolare dal comitato spontaneo Parella Sud-Ovest sembrerebbe condivisa dai più, eppure nel consiglio di Circoscrizione 4 dello scorso del 30 novembre 2020 una mozione presentata dal gruppo della Lega Nord è stata bocciata con soli quattro voti favorevoli, dei due che l'hanno presentata, Carlo Emanuele Morando e Roberto Cermignani, e dai due consiglieri del Movimento 5 Stele Federico Varacalli e Stefano Leone.

A fare discutere, in particolare, è la posizione di Claudio Cerrato, presidente della circoscrizione, che ha votato contro la mozione insieme a tutto il gruppo del Partito Democratico. "La Circoscrizione 4 prende i in giro i suoi cittadini. Fa riflettere come a parole si spenda per l’apertura di via Servais, ma poi voti contro", commenta Lorenzo Paparo, presidente del comitato spontaneo.

La posizione è un po' la stessa della Lega Nord: "Il Partito Democratico - dice Morando - e tutta la maggioranza di centrosinistra ha votato contro, di fatto voltando le spalle ai residenti che confidavano in una sponda su questo tema da parte della Circoscrizione IV. Il Partito Democratico e il centrosinistra hanno votato contro ad una misura che avrebbe ridotto il traffico interno al quartiere. Il Partito Democratico e il centrosinistra hanno votato contro alla riduzione dell’inquinamento. I cittadini residenti in Parella sanno chi ringraziare, i nomi dei contrari sono agli atti”. "Sapendo che la richiesta di aprire via Servais - dicono i consiglieri del Movimento 5 Stelle - verso la tangenziale, soprattutto dopo la pista ciclabile strada Antica di Collegno, vedeva favorevole anche il presidente della Circoscrizione 4, aspettavamo, sbagliando, l'occasione di rendere la richiesta istituzionale,  presentando un atto condiviso da tutto il consiglio della Circoscrizione 4. Per questo motivo abbiamo ritenuto di votare la mozione della Lega nell'ultimo consiglio del 30 novembre 2020, ben due anni dopo il nostro interesse".

Il Pd ha risposto con un post che dice che non votare la mozione non significa essere contrari all'apertura di via Servais. "In quel consiglio - dice Claudio Cerrato - ho ribadito la mia posizione pubblica, ossia la lettera in cui richiediamo l'apertura all'assessora Maria Lapietra, che risale al 9 settembre. Bocciare una mozione non significa bocciare l'opera. Chi non lo capisce è in malafede e fa opera di denigrazione. La nostra posizione resta comunque di aprire via Servais. Abbiamo respinto la mozione solo perché votare un atto per una cosa già in corso è inutile. Chi dice che siamo contro l'apertura mente sapendo di mentire".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Apertura di via Servais su corso Sacco e Vanzetti: mozione bocciata, infuria la polemica

TorinoToday è in caricamento