Attualità Centro / Corso Inghilterra, 3

Torino, chef Marco Sacco pronto a riaprire Piano 35 con il passaggio del Piemonte a zona gialla

Il locale si trova in cima al Grattacielo Intesa  

In vista del passaggio a zona gialla per il Piemonte, passaggio previsto per domenica 13 dicembre, Marco Sacco riaprirà il ristorante torinese che ha appena conquistato la stella Michelin. Lo chef proporrà un nuovo menù studiato ad hoc che celebrerà i suoi piatti di maggior successo. 

Dal lunedì alla domenica (12 -14.30) il ristorante più alto d’Italia accoglierà i clienti in pausa pranzo con una nuova proposta menù: “I Magnifici 7” un percorso gastronomico con una selezione dei sette piatti che hanno segnato il successo di Piano35 come l’intramontabile Raviolo Torino con ripieno ai tre arrosti e succo di vitello, l’Uovo64 con carpaccio di gamberi rossi e bagna cauda alla banana fino all’Anatra servita in due cotture e guarnita con aceto di datteri fermentati.

Novità anche per la lounge, guidata da Simone Sacco, che verrà “trasferita” al 35° piano. Lungo il perimetro della serra bioclimatica, il giardino che circonda la sala ristorante, verrà allestita la station che dalle 11 alle 18 proporrà i migliori cocktail della drink list di Piano35, creando un dialogo sempre più forte fra l’art mixology di Simone e l’alta cucina di Christian Balzo, resident chef di Piano35. Anche i clienti della lounge potranno infatti assaporare il percorso de “I Magnifici 7” con possibilità di ordinare i piatti, anche singolarmente, fino alle 18.

“Vogliamo dare un segnale forte di stabilità e di presenza nonostante l’incertezza della situazione – commenta chef Marco Sacco – Non possiamo prevedere il futuro, ma possiamo adeguarci al meglio al presente, tenendo conto di cosa è meglio per la squadra di lavoro. Per questo abbiamo deciso di rimodulare l’offerta senza eliminare nessuno dei tasselli che rendono unica l’esperienza a Piano35. La prima settimana sarà fondamentale, ci servirà per capire come allinearci alla risposta dei clienti, del mercato della ristorazione e, ovviamente, alle disposizioni via via in vigore".
  
  
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torino, chef Marco Sacco pronto a riaprire Piano 35 con il passaggio del Piemonte a zona gialla

TorinoToday è in caricamento