Papa Francesco rinuncia alla visita in Piemonte: doveva venire anche a Torino

L'emergenza Coronavirus ha stravolto i suoi piani

Sarebbe dovuto venire in Piemonte proprio in questi giorni Papa Francesco. Il Pontefice aveva in programma una visita a sorpresa, il 6 marzo scorso, a Portacomaro, piccolo paese nell'astigiano famoso per il buon vino, da dove veniva suo nonno Giovanni, e anche a Torino, a Valdocco, dove si sta svolgendo il capitolo generale dei Salesiani.

Sarebbe stata una lieta sorpresa, sia a Torino che nel Monferrato: il Pontefice non aveva informato nessuno del suo programma. Ma il forte raffreddore che l'ha colpito è l'emergenza sanitaria in corso hanno stravolto i suoi piani. Da quando è stato eletto, Papa Francesco desidera far visita alla sua terra d'origine per conoscere anche i suoi cugini di terzo e quarto grado che, come lui, portano il cognome Bergoglio.

Niente da fare: le condizioni del Santo Padre, colpito nelle scorse settimane da un forte raffreddore e dalla laringite, non gli hanno permesso di spostarsi. I medici lo hanno caldamente invitato a non muoversi e ad annullare i numerosi eventi pubblici in programma, a maggior ragione con l'allarme Coronavirus e l'alta possibilità di contagio nel Nord Italia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Firmato il decreto: Piemonte zona arancione, che cosa si può e non si può fare da domenica 17 gennaio 2021

  • Piemonte in zona gialla: le regole in attesa della nuova stretta nazionale

  • Torino, ruba il portafoglio dimenticato in farmacia. E spende i soldi per fare la spesa: "Non vivo nell'oro"

  • Multato in auto dopo mezzanotte. "Ma sono un papà separato, andavo da mia figlia che stava male"

  • Infarto mentre fa jogging nel parco a Torino, morto avvocato di Settimo. Ambulanza bloccata dai dissuasori

  • Follia a Nole: scatta alcune fotografie col cellulare, ma poco dopo la obbligano a cancellarle

Torna su
TorinoToday è in caricamento