Il traffico pesante mette in ginocchio la cittadina. Dopo 20 anni, ecco la variante alla provinciale

Opera da 2 milioni di euro

L'abitato di Front Canavese

Da oltre venti anni, a Front Canavese esiste un problema legato alla viabilità, con il restringimento di carreggiata di via Salvatore Mura, sulla provinciale "13 ", da anni oggetto di dibattito a livello locale.

Nell'ottobre scorso, il sindaco Andrea Perino aveva scritto, per l'ennesima volta, alla Città Metropolitana per vedere redatto il progetto di fattibilità - sia tecnica sia economica - per la realizzazione di una nuova circonvallazione del centro abitato, la variante alla provinciale "13". 

La strettoia condiziona pesantemente la scorrevolezza del traffico fra Torino, Cuorgnè e le valli del Canavese.

Una viabilità alternativa esterna consentirebbe di migliorare l’accessibilità al centro abitato e la sicurezza per i pedoni e i ciclisti, diminuendo l’impatto ambientale del traffico motorizzato.

Anche perché, il centro abitato di Front è composto da molte arterie che la collegano a tutto il Canavese, generando forte traffico di mezzi pesanti.

Un recente monitoraggio in via Borello, ha permesso di far emergere dei dati eloquenti: 6.200 veicoli al giorno.

Il nuovo tracciato ipotizzato dai tecnici della Città Metropolitana si collegherebbe alla viabilità provinciale a nord attraverso la rotatoria già esistente all’incrocio tra la provinciale 13 e viale Unità d’Italia. A sud-ovest, oltre il cimitero e prima del bivio con la Provinciale 39 di Rivarossa, è prevista una rotatoria di intersezione per collegarsi alla viabilità provinciale e comunale. Il nuovo tracciato comporta la realizzazione di un ponte di attraversamento del Rio Secco, difese spondali, passaggi idraulici, muri di sostegno ebarriere acustiche.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Lo studio progettuale trasmesso al Comune di Front il 16 luglio scorso prevede una spesa di 1,7 milioni di euro, con il totale del progetto che supera i 2,2 milioni di euro.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Torino usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si sentono male in strada al mare: il figlio muore, il padre è gravissimo. Ipotesi overdose

  • Lascia l'alpeggio e si sente male: in ospedale scoprono la positività al coronavirus

  • Vince il concorso di bellezza pochi mesi dopo che i genitori chiudono l'azienda a causa del lockdown

  • Guardia giurata uccide la ex compagna e poi si suicida, lei lo aveva lasciato da poco

  • Il film porno è girato nel parco cittadino: nuova performance del noto avvocato e di due pornostar torinesi

  • Fantomatico volantino di un (sedicente) papà: "Avete molestato mia figlia, vi sto cercando"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TorinoToday è in caricamento