Domenica, 16 Maggio 2021
Attualità Nizza Millefonti / Via Cherasco, 15

Alle Molinette asportato tumore a bronchi e trachea in un paziente affetto da Coronavirus

Prima volta al mondo

Immagine di repertorio

L'ospedale Molinette della Città della Salute di Torino compie un'altra impresa. Questa volta a livello mondiale. 

Per la prima volta al mondo, infatti, è stata asportata massa tumorale da trachea e bronchi in un paziente affetto da Coronavirus. 

L'intervento, non invasivo in broncoscopia rigida e supporto Ecmo (Ossigenazione extracorporea a membrana), è stato eseguito dalle équipes di Pneumologia e di Rianimazione dell'ospedale di corso Bramante.

Il paziente, giovane, proveniva dall'ospedale di Cirié, dove lunedì 23 marzo 2020 si era presentato con gravi sintomi respiratori e, soprattutto, positivo al Coronavirus.

Intubato d'urgenza, è stato trasferito al Giovanni Bosco, dove è stata scoperta una massa di quasi 2 centimetri e che ostruiva la trachea per quasi il 95%. Una ostruzione che non permetteva neanche la ventilazione necessaria per il trattamento dell’insufficienza respiratoria.

Dopo un consulto tra la équipe rianimatoria del Giovanni Bosco, coordinata dal dottor Sergio Livigni, e quella delle Molinette, si è deciso così di trasferirlo in Rianimazione, nel reparto diretto dal professor Luca Brazzi.

Per salvare la vita del giovane paziente, è stato sottoposto venerdì scorso, 27 marzo 2020, d'urgenza ad una manovra di disostruzione della trachea e dei bronchi coinvolti dalla malattia. 

L'intervento è stato eseguito presso la Rianimazione universitaria da parte del dottor Paolo Solidoro, broncoscopista della Pneumologia universitaria delle Molinette (diretta dal professor Carlo Albera del Dipartimento Cardiotoracico e Vascolare, diretto dal professor Mauro Rinaldi), con la supervisione del dottor Rosario Urbino e coadiuvato dall’équipe anestesiologica formata da Chiara Bonetto e da Ivo Verderosa e dagli infermieri professionali Barbara Picco e Mario Viale.

L'intervento ha avuto successo liberando le vie aeree dalla massa, così permettendo la sospensione della circolazione extracorporea e l’inizio del progressivo svezzamento dalla ventilazione. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alle Molinette asportato tumore a bronchi e trachea in un paziente affetto da Coronavirus

TorinoToday è in caricamento