Torino, tolleranza zero per l'abbandono dei rifiuti: nuove telecamere, fototrappole e controllori ambientali

Progetto tra Comune, Amiat Gruppo Iren e polizia municipale

Immagine di repertorio

Tolleranza zero per l'abbandono dei rifiuti. Con questo obiettivo, Comune di Torino, Amiat Gruppo Iren e Polizia Municipale di Torino hanno dato avvio a un nuovo progetto, con sistemi di videosorveglianza collocati in alcune aree della città.

Tre le nuove telecamere, che saranno posizionate tra il quartiere di Aurora l'area Spine, proprio per stanare chi scarica - dentro e fuori dei cassonetti - materiale non autorizzato. 

Il progetto prevede, inoltre, il potenziale utilizzo di fototrappole, ovvero le particolari strumentazioni che vengono posizionate per contrastare l'abbandono dei rifiuti notturno.

Sempre nell'ottica di evitare l’abbandono e stoppare la piaga dell'errato conferimento dei rifiuti, è stato costituito anche un gruppo di una decina di controllori ambientali, che si muoveranno su tutto il perimetro cittadino, concentrandosi nelle zone con maggiore criticità. 

I controllori avranno il compito di verificare i corretti comportamenti e segnalare le anomalie rilevate, per consentire la successiva fase di accertamento ed eventuale sanzionamento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piemonte verso la 'zona arancione'. Spostamenti, negozi, scuole: cosa cambia

  • Piemonte, con indice RT sotto 1, verso la zona arancione. Cirio: “Non è un risultato, ma un passo”

  • Albero di Natale, 10 idee (super trendy) per ricreare l'atmosfera natalizia

  • A Grugliasco si inaugura il nuovo supermercato Lidl: riqualificata l'intera area

  • Piemonte in zona arancione da domenica 29 novembre: cosa cambia

  • Nichelino, chiusa la tangenziale a causa di un incidente: morto un uomo

Torna su
TorinoToday è in caricamento