Martedì, 26 Ottobre 2021
Attualità Vanchiglia / Via Cagliari, 8

Scende in piazza a Torino il settore orafo, argentiero e del gioiello: "Contratto scaduto da un anno e mezzo"

Indice puntato sugli incrementi salariali e scadenza contrattuale

Sciopero domani, martedì 12 ottobre 2021, dalle 8 alle 12, di fronte alla sede della Pgi Cartier, in via Cagliari 8 a Torino.

A indirlo è il settore orafo, argentiero e del gioiello, supportato dalle sigle sindacali. L'obiettivo è tornare a parlare del contratto di lavoro, scaduto da quasi un anno e mezzo: "La trattativa con Federorafi si è arrestata sul rinnovo economico", spiegano i sindacati.

Lo scorso 4 ottobre 2021 si è tenuto l'ultimo incontro tra le parti e dove è stata avanzata la proposta di un incremento salariale al quinto livello di 77 euro (25 euro a giugno 2022; 25 euro a giugno 2023 e 27 euro a giugno 2024) e scadenza contrattuale fissata a giugno 2024.

Ma i sindacati Fim, Fiom e Uilm non sono d'accordo e scendono così in strada: "Il settore orafo ha sofferto la crisi da Covid-19 ma le prospettive sono buone e ci sarà bisogno di ricominciare a produrre. Lavoratrici e lavoratori hanno subito la crisi, con redditi falcidiati dal ricorso alla cassa integrazione ed è quindi necessaria una dignitosa risposta salariale. Inoltre, il contratto nazionale orafo è l’unico contratto del settore industriale che Fim, Fiom e Uilm non hanno ancora rinnovato. Inoltre, le retribuzioni contrattuali dei lavoratori orafi sono più basse sia di quelle del settore tessile e di quelle del settore metalmeccanico. Non è un caso che le aziende non trovino le professionalità per rispondere alle richieste del mercato. La proposta con tre tranche di aumento dei metalmeccanici su quattro, tralasciando la più consistente, e la scadenza a giugno 2024, contemporaneamente al contratto dei metalmeccanici, rischia di generare ulteriori ritardi e un ampliamento del divario tra le retribuzioni contrattuali degli orafi e dei metalmeccanici", denunciano i sindacati. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scende in piazza a Torino il settore orafo, argentiero e del gioiello: "Contratto scaduto da un anno e mezzo"

TorinoToday è in caricamento