Attualità Via Cervi

I tamponi sono tutti negativi: dopo due mesi, la Rsa "Piccola Reggia" di Venaria è "covid-free"

Anche gli operatori sono negativi

La Rsa Piccola Reggia di Venaria

Ci sono voluti due mesi. Ma dopo 60 giorni, finalmente la Rsa "Piccola Reggia" di Venaria è finalmente "Covid-Free".

La struttura di via Fratelli Cervi, da inizio novembre era stata colpita da un focolaio Covid-19, con ben 40 ospiti deceduti per il maledetto virus, anche se i parenti dei familiari dicono che sono addirittura oltre una 50ina, visto che una decina abbondante di ospiti sono deceduti dopo il ricovero negli ospedali di Torino e provincia, ma sempre a causa del Covid.

Attualmente, secondo i dati forniti dalla direzione della struttura al sindaco Fabio Giulivi, gli ospiti sono 61: nel fine settimana, c'è stato un decesso, ma non Covid.

Sempre secondo la struttura, il numero di morti dal 1 novembre 2020 a oggi è di 53 persone, di cui 40 per Covid. Alla data del 13 gennaio 2021, invece, tutti e 73 gli operatori che hanno effettuato i test rapidi sono risultati negativi.

Iniziate le vaccinazioni

Domenica 10 gennaio 2021 è partita la campagna di vaccinazione "anti Covid" all'interno della "Piccola Reggia". Al momento, le vaccinazioni hanno riguardato 52 operatori della struttura, una per la persona dell'Asl To3 che ha effettuato i vaccini, e sette dosi per gli ospiti. "Tra una ventina di giorni coloro che hanno effettuato la prima dose di vaccino effettueranno il richiamo. Ora sono in attesa di altre prime dosi ma non hanno ricevuto risposte certe dall'Asl TO3 in merito ad una data precisa di arrivo", spiega Giulivi. 

Donata una "Stanza degli Abbracci"

E c'è anche un'altra novità: la "Stanza degli Abbracci". E' stata donata alla Piccola Reggia dall'Associazione Avulss "ma non è ancora in funzione in quanto la Piccola Reggia attualmente si sta adoperando nel predisporre una parete per poterla posizionare, inoltre l'utilizzo di tale struttura deve essere regolamentata ed è quindi in fare di stesura un regolamento. Nel frattempo si stanno adoperando al fine di rendere nuovamente possibili le visite ai parenti che, secondo la normativa in vigore, con le dovute precauzioni, possono iniziare a riprendere", spiega ancora il sindaco che ricorda come la struttura, essendo ora "Covid-Free", può riprendere con nuovi ingressi "sempre tenendo in considerazione la procedura prevista ovvero: tampone prima dell'ingresso del nuovo ospite, 14 giorni di isolamento precauzionale, secondo tampone alla fine dei 14 giorni e, se negativo, ingresso nella struttura con gli altri ospiti".

Nessuna novità sull'indagine dei Nas

Ancora nulla, invece, dal fronte dell'indagine dei Nas: "Come comunicato ieri sera (lunedì 18 gennaio 2021, ndr) nel corso del Consiglio Comunale, siamo in attesa di conoscere le risultanze definitive dell'ispezione dei NAS avvenuta a dicembre. A seguito di tale relazione l'Amministrazione Comunale valuterà l'eventuale costituzione di parte civile", conclude il sindaco. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I tamponi sono tutti negativi: dopo due mesi, la Rsa "Piccola Reggia" di Venaria è "covid-free"

TorinoToday è in caricamento