rotate-mobile
Attualità

Don Roberto Repole sarà il nuovo Arcivescovo metropolita di Torino

Successore di monsignor Cesare Nosiglia

Anche se bisognerà attendere domani, sabato 18 febbraio 2022, per l'ufficialità, sarà don Roberto Repole il nuovo arcivescovo di Torino.

Sarà lui, quindi, a succedere a monsignor Cesare Nosiglia, che lascerà la Diocesi di Torino per sopraggiunti limiti di età. 

Classe 1967, nato a Givoletto, è un docente universitario di Teologia sistematica, di Ecclesiologia e Ministero ordinato presso la Facoltà Teologica dell'Italia settentrionale di Torino, dell'Istituto superiore di scienze religiose - ma anche nel biennio di specializzazione in teologia morale speciale - oltre che alla sede centrale della Licenza di Milano.

È stato ordinato prete il 13 gennaio 1992, dopo aver conseguito la maturità classica, nel 1986, al liceo Valsalice di Torino; il baccalaureato nel 1992 in Teologia presso la Facoltà di Torino; la licenza nel 1998 ed il dottorato in Teologia sistematica nel 2001 presso la pontificia Università Gregoriana in Roma.

Tra i tanti incarichi, Repole è stato presidente dell'Associazione Teologica Italiana dal 2011 al 2019 ed è attualmente direttore della sezione parallela di Torino della Facoltà Teologica dell'Italia settentrionale. 

Nosiglia reggerà la Diocesi di Torino fino a quando don Repole non sarà ordinato vescovo e successivamente nominato arcivescovo.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Don Roberto Repole sarà il nuovo Arcivescovo metropolita di Torino

TorinoToday è in caricamento