Venerdì, 25 Giugno 2021
Attualità San Salvario / Via Nizza, 61

Domenica 1 dicembre verrà fatto brillare l'ordigno bellico ritrovato in via Nizza

Ci saranno una "zona rossa" e una "zona gialla"

Domenica 1 dicembre 2019 dovrebbero entrare nel vivo le operazioni di disinnesco della bomba della seconda guerra mondiale ritrovata durante uno scavo lo scorso venerdì 22 novembre in via Nizza al civico 61. 

La Prefettura, la Città di Torino e tutti i soggetti interessati - comprese le Ferrovie dello Stato e l’Aeroporto di Torino-Caselle - stanno lavorando per rendere minimi i disagi di chi lavora o vive in quella zona della città. Anche perché è prevista l'evacuazione di almeno 2.500 persone in quella che sarà definita "zona rossa" e la creazione di una "zona gialla", dove non sono previste evacuazione ma vigerà l'obbligo di non lasciare le proprie abitazioni. 

Da Palazzo Civico fanno sapere come, seppur vi sia un margine piuttosto ristretto d'azione - mancano solo cinque giorni alla data prevista - "gli sforzi comuni sono orientati ad attivare le operazioni di disinnesco per domenica 1 dicembre, ma quotidianamente si agirà per sciogliere tutte le criticità legate ai margini temporali così ristretti e all'elevato numero di cittadini coinvolti. Nei prossimi giorni verranno fornite indicazioni sempre più puntuali".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Domenica 1 dicembre verrà fatto brillare l'ordigno bellico ritrovato in via Nizza

TorinoToday è in caricamento