Giovedì, 18 Luglio 2024
Attualità Chivasso / Via Blatta, 211

La preside dell'istituto di Chivasso è intransigente: a scuola niente abiti estivi, succinti o scollati. Monta la protesta

Circolare valida fino al termine dell'anno scolastico

"Si ricorda al personale della scuola, agli studenti e ai genitori che la scuola è un ambiente educativo, nonché un luogo istituzionale che merita adeguato rispetto e ciò implica che ciascuno lo frequenti con un abbigliamento sobrio e decoroso, consono all'ambiente scolastico".

È un passo, forse quello più importante, della circolare firmata dalla dirigente scolastica dell'Istituto Comprensivo "Dasso", Daniela Franzino, con la quale vieta al "gruppo scuola" di venire in classe con abbigliamenti poco consoni. 

Niente shorts, canotte, top scollati, hot pants, gonne troppo succinte, vestiario da spiaggia. E, ancora, per motivi di sicurezza "si raccomanda di non indossare ciabatte, infradito o sandali che non garantiscono la stabilità al fine di prevenire cadute accidentali o di scivolamento. Per infrazioni che riguardano l'adozione di abbigliamento ritenuto incompatibile si procederà con richiami, seguiti, in caso di recidiva, da provvedimenti disciplinari. Questo vale sempre e comunque per adulti e alunni a qualsiasi titolo siano a scuola: frequenza di corsi, esami, assistenza ad esami, colloqui tra genitori e docenti. Si confida nella consueta collaborazione di tutti e nel puntuale adempimento di quanto indicato nella presente".

La circolare è in vigore da qualche giorno ed è valida per tutto l'IC Dasso. 

Ma cosa potrebbe accadere se qualcuno non dovesse recepire i dettami del provvedimento? Una raffica di richiami...

La decisione della dirigente ha scatenato una serie infinita di polemiche, soprattutto via social. Con i genitori arrabbiati perché si preclude ai bambini e ragazzini di poter andare a scuola, negli ultimi giorni prima delle vacanze, con abiti leggermente più freschi ed estivi. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La preside dell'istituto di Chivasso è intransigente: a scuola niente abiti estivi, succinti o scollati. Monta la protesta
TorinoToday è in caricamento