Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Attualità Centro / Piazza Carlo Alberto, 8

Torino dice addio al professor Umberto Levra, fino all'anno scorso presidente del nuovo Museo del Risorgimento

Il ricordo del neo presidente del Museo, l'avvocato Mauro Caliendo

Il mondo della storia e della cultura è in lutto per la morte del professor Umberto Levra. Aveva 76 anni ed è morto ieri, giovedì 7 ottobre 2021.

Fino all'anno scorso era presidente del nuovo Museo del Risorgimento, che era stato inaugurato nel 2011 per i 150 anni dell'Unita d'Italia. 

Professore onorario dell’Università di Torino, dove ha insegnato per oltre 40 anni Storia del Risorgimento, Umberto Levra è stato uno studioso di fama internazionale e dai vasti interessi: ha coordinato iniziative culturali innovative e di vasta portata, come la Mostra La Scienza e la colpa, e ha scritto e coordinato saggi e libri che spaziano dalla storia delle élites intellettuali a quella della società e delle istituzioni, per cui ha conseguito premi in Italia e all’estero. Oltre ad essere membro di numerosi comitati e istituzioni scientifiche – tra le quali l’Accademia delle Scienze di Torino e l’Accademia di Scienze Morali e Politiche della Società Nazionale di Scienze Lettere e Arti in Napoli - e presidente del Comitato di Torino  dell’Istituto per la Storia del Risorgimento Italiano, è stato componente del Consiglio Direttivo del Museo (dal 1989) e suo presidente (dal 2004 al 2020) e ha diretto il gruppo di lavoro che ha dato al Museo una nuova veste, di maggiore impatto comunicativo e aggiornata rispetto ai più recenti sviluppi della storiografia, collocando le vicende risorgimentali nel contesto della più vasta storia europea.

"Il suo nome resterà per sempre legato alla storia del Museo Nazionale del Risorgimento Italiano di Torino che per tanti anni ha guidato come presidente e come membro del consiglio di Indirizzo. A lui dobbiamo la direzione scientifica del nuovo allestimento del Museo inaugurato nel 2011, in occasione delle celebrazioni per il Centocinquantesimo anniversario dell'Unità d'Italia, un progetto che ha finalmente reso il nostro Museo un polo culturale di riferimento per la Città di Torino, per l'Italia e per l'Europa. La sua morte rappresenta una grave perdita per il Museo, del cui Consiglio di Indirizzo era attualmente membro, e per la cultura italiana", commenta l'avvocato Mauro Caliendo, successore di Levra alla guida del Museo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torino dice addio al professor Umberto Levra, fino all'anno scorso presidente del nuovo Museo del Risorgimento

TorinoToday è in caricamento