Torino, addio a Nicola: elettricista e per due volte consigliere di Circoscrizione 4 per il Movimento 5 Stelle

Aveva 60 anni

Nicola Santoro, aveva 62 anni

Per chi ha vissuto, in tutti questi anni, il Movimento 5 Stelle a Torino - e non solo - Nicola Santoro era diventato un simbolo.

Un simbolo di quel Movimento "puro", ora per lo più perso. Ligio ai doveri. Ligio al famoso "vincolo del doppio mandato". Ma anche tanto umile. 

A tal punto che un giorno, prima delle amministrative del 2015, decise che lui in Sala Rossa - cuore pulsante della politica torinese - non ci avrebbe mai messo piede, se non da spettatore: "Sono un elettricista, non sono pronto per questo incarico", diceva agli amici e agli altri attivisti.

Ora Nico - come in tanti lo chiamavano - è morto a soli 60 anni. Un malore lo ha portato via, all'improvviso. Tra lo sgomento di amici, parenti e del mondo politico torinese, compreso quello della Circoscrizione 4. 

Dove era stato eletto nel 2011. Lui, primo eletto nel consiglio circoscrizionale. Carica poi riconfermata cinque anni dopo, nel 2016.

"La scomparsa di Nicola Santoro lascia un grandissimo vuoto. Consigliere della circoscrizione 4. Una persona speciale con cui, negli anni, abbiamo condiviso esperienze, idee, progetti e lavoro per Torino. Alla sua famiglia e ai suoi cari le più sentite condoglianze", commenta la sindaca Chiara Appendino.

"Due mandati nella stessa aula, lontani nelle posizioni, ma uniti nel bene comune. Abbiamo perso un corretto e generoso amministratore pubblico. Abbiamo perso un amico. Voglio porgere le condoglianze mie, della giunta e del Consiglio tutto alla famiglia ed ai suoi cari", commenta il presidente della Circoscrizione 4, Claudio Cerrato. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piemonte verso la 'zona arancione'. Spostamenti, negozi, scuole: cosa cambia

  • A Grugliasco si inaugura il nuovo supermercato Lidl: riqualificata l'intera area

  • Maestra d'asilo licenziata per un video hard mandato su Whatsapp al fidanzato: tutta la storia

  • Green Pea apre a Torino, creati 200 posti di lavoro: cosa c'è dentro la nuova struttura avveniristica

  • Il primario della rianimazione di Rivoli è positivo al covid: aveva invitato i negazionisti "a farsi un tour in reparto"

  • Rivoli, il videogioco usato per adescare i bambini e invogliarli a farsi foto e video nudi

Torna su
TorinoToday è in caricamento