rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Attualità Rocca Canavese

La Lega e Rocca Canavese dicono addio a Gianfranco Fiore, morto in un incidente: "Punto di riferimento umano e politico"

Aveva solamente 53 anni

Per tutti era un punto di riferimento. Non solo a livello politico ma anche umano. E i militanti della Lega, ad ogni livello, piangono la morte di Gianfranco Fiore, avvenuta nel primo pomeriggio di ieri, giovedì 7 aprile 2022, a seguito di un incidente stradale lungo la provinciale 23, nel territorio di Levone. 

Fiore è stato consigliere comunale di maggioranza a Rocca Canavese fino al 2015 e commissario prima e segretario poi della Lega Cirié e Valli di Lanzo.

“Gianfranco era un punto di riferimento per il partito nel Ciriacese e nelle valli di Lanzo, la sua scomparsa rappresenta una grande perdita, umana e professionale – dichiarano il commissario provinciale Cesare Pianasso e il consigliere regionale Mauro Fava. Era un militante di lunga data (nella foto era assieme all'attuale leader del Carroccio, Matteo Salvini). Abbiamo condiviso con lui tanti momenti, tante esperienze, che ora serberemo nei nostri ricordi".

Pianasso ricorda come a Fiore non lo legasse solo la vicinanza politica "ma una vera amicizia - aggiunge - Era uno di quegli amici su cui sapevo sempre di poter contare. Una persona rara, che lascerà un grande vuoto in tutti quelli che lo conoscevano e gli volevano bene. Ciao Fiore, ci mancherai”.

Militanti, segretari, esponenti della Lega a livello comunale, metropolitano e regionale lo ricordano come un uomo "sempre pronto a mettersi in moto quando c’era da organizzare un evento o una trasferta. A Pontida come in occasione delle varie manifestazioni a Roma, con grande cuore e una grande passione, immutata negli anni".

Fiore lascia la moglie Cinzia e i figli Matilda e Luca. Ancora non sono ancora state rese note data e luogo dei funerali. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Lega e Rocca Canavese dicono addio a Gianfranco Fiore, morto in un incidente: "Punto di riferimento umano e politico"

TorinoToday è in caricamento