Attualità

Addio a Carla, la vedova del campione del Grande Torino

Sempre vicino ai tifosi granata

Carla Maroso, aveva 89 anni

Per tutti era Carla. Una distinta signora, di altri tempi, che curava sempre il suo aspetto “perché non posso far sfigurare il mio Virgilio”, ripeteva scherzosa ad ogni cena, ad ogni incontro organizzato dai tifosi del “suo” amato Torino.

Perché “il mio Virgilio” altro non era che Virgilio “Maldo” Maroso, uno dei difensori più forti degli anni ’40, morto con gli altri Invincibili del Grande Torino nella tragedia di Superga del 4 maggio 1949. I due si sposarono un anno prima, dopo un “colpo di fulmine”. Un amore intenso quanto rapido, visto che neanche un anno dopo Maldo trovò la morte sulla collina di Superga.

Carla Maroso si è spenta ieri all’età di 89 anni. Una donna che dopo il dramma patito giovanissima, con la perdita del suo amato Virgilio quando era una splendida ventenne, ha continuato orgogliosa a tramandare la sua storia d’amore ai tanti tifosi del Toro che non hanno mai smesso di amarla.

Da qualche tempo si trovava in una casa di riposo, dove era voluta andare per via dei troppi acciacchi.

Ma fino a quando ha potuto, il 4 maggio, anche se in carrozzina, si faceva accompagnare a Superga. Perché a quella cerimonia non poteva di certo mancare. 

Toccanti i ricordi di chi l’ha vissuta. Come Domenico Beccaria, presidente del Museo del Grande Torino: “Buon viaggio, Carla. Vogliamo ricordarti con questa foto sorridente e scherzosa la sera in cui ritirasti la targa della HallOfFame per il tuo Maldo, perché questa eri tu”.

Torino Carla Maroso 2-2

Il presidente Urbano Cairo e tutto il Torino Fc hanno voluto ricordarla sul sito ufficiale granata: “Un dolore senza fine. Ci ha lasciati oggi Carla Maroso, vedova di Virgilio Maroso terzino del Grande Torino. Il Presidente Urbano Cairo - unitamente ai dirigenti, ai dipendenti, ai tecnici, ai calciatori e a tutto il settore giovanile del Torino Football Club – partecipa sentitamente al dolore dei suoi cari ed esprime il profondo cordoglio nel ricordo della signora Carla Maroso, straordinaria testimone della Storia del Toro e figura di spicco della grande famiglia granata”.

E il Toro Club Borgaro Granata ha anche rinviato la festa sociale di qualche giorno, per poter ricordare nel migliore dei modi la "loro" Carla, visto che era la madrina del club. 

Nelle ultime settimane, il mondo granata ha anche pianto la morte di Emiliano Mondonico e Sauro Tomà

I funerali si terranno domani mattina, venerdì 20 aprile 2018, nella chiesa dei Santi Cosma e Damiano, in piazza della Fontana, partendo dalle camere mortuarie dell'ospedale di Cirié.

Gallery

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Addio a Carla, la vedova del campione del Grande Torino

TorinoToday è in caricamento