Fototrappole contro l'abbandono dei rifiuti: multe per 3mila euro

Il sindaco: "Non è solo un atto incivile, è anche un reato"

Le fototrappole di Moncalieri in azione

Le telecamere che smascherano i maleducati e gli incivili a Moncalieri cominciano a sortire i primi effetti. L'amministrazione, nei mesi scorsi, ha acquistato fototrappole di ultima generazione: si tratta di videocamere in dotazione alla polizia locale,  che sono state posizionate soprattutto nelle zone dove è più frequente l'abbandono di rifiuti abusivi. Laddove insomma, magari di notte, chi è meno dotato di senso civico e non ha voglia di smaltirli in maniera corretta, lascia i propri rifiuti, contribuendo a dar vita a vere e proprie discariche a cielo aperto.

Multe salate

Adesso però la pacchia è finita. Le fototrappole posizionate nei punti strategici, quando rilevano un movimento, scattano foto e video, anche nelle ore notturne, grazie ai led infrarossi. Da quando è terminato il lockdown sono stati dieci i "maleducati" beccati dalle telecamere. Gli ultimi in strada Barauda e in via Freylia Mezzi. Gli autori del gesto dovranno pagare una multa di 3mila euro e provvedere alla pulizia dell'area, stavolta smaltendo i rifiuti da loro abbandonati, in maniera corretta: all'ecocentro e a proprie spese.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"L’abbandono illegale di rifiuti - ha dichiarato il sindaco di Moncalieri, Paolo Montagna - non è solo un gesto incivile e maleducato, che denota la più totale assenza di senso civico. E’ un reato, frutto di un comportamento che intendiamo perseguire con decisione. Nei prossimi mesi - ha aggiunto - le fototrappole continueranno a essere posizionate in numerose zone della città, con l’obiettivo di alzare il livello di contrasto a questo fenomeno ancora troppo diffuso".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  •  Piemonte, coprifuoco dalle 23 alle 5: firmata l’ordinanza

  • Guerriglia in centro a Torino. Vetrine sfasciate, lanci di bottiglie e bombe carta. Gli agenti rispondono con cariche

  • Coronavirus in Piemonte: il bollettino di lunedì 26 ottobre 2020. Boom di ricoveri, ma indice contagio scende

  • Coronavirus in Piemonte: il bollettino di domenica 25 ottobre 2020. Tasso di contagio al 18%

  • Domani sera a Torino due manifestazioni contro le limitazioni sul coronavirus

  • Bar e ristoranti chiusi dalle 18 ma aperti nel weekend. "Rischio di stop definitivo"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TorinoToday è in caricamento