Metropolitana, realizzazione della stazione “Collegno Centro”: modifiche alla viabilità

4 nuove fermate da Collegno a Rivoli. Entro i primi mesi del 2024 l'opera entrerà in funzione. Tutto quello che occorre sapere

Immagine di repertorio

Giovedì 5 dicembre a Collegno si è tenuto un evento pubblico per l’inaugurazione del cantiere e dei lavori della stazione “Collegno Centro” alla presenza di cittadini, della sindaca di Torino e della Città Metropolitana Chiara Appendino, dei sindaci di Collegno Francesco Casciano, di Rivoli Andrea Tragaioli, di Grugliasco Roberto Montà, dell’Assessore ai Trasporti della Regione Piemonte Marco Gabusi e dell’Amministratore Unico Massimiliano Cudia.

I lavori del lotto 1 “Fermi-Collegno Centro” sono partiti nel giugno del 2019 e proseguono. Nel frattempo Infra.To sta ultimando la procedura per l’affidamento dei lavori del lotto II “Collegno Centro-Cascine Vica”: ulteriori 1650 metri di galleria, due stazioni (Leumann e Cascine Vica) e un parcheggio di interscambio. In questo modo i lavori dei due lotti potranno essere eseguiti in contemporanea per permettere l’ultimazione delle attività per la fine del 2023 e la messa in esercizio tutta la linea da Fermi a Cascine Vica nei primi mesi del 2024. Lo dice l’Amministratore Unico di Infra.To Massimiliano Cudia: “Il nostro obiettivo è completare tutta l’opera nel Dicembre 2023 e consegnarla in funzione ai cittadini nei primi mesi del 2024”.

“Diamo il via a lavori che cambieranno il volto dell'intera zona ovest e le abitudini della popolazione - commenta la Sindaca di Torino Chiara Appendino -. Sono orgogliosa di dare il via al cantiere di un progetto assolutamente strategico che porterà vantaggi concreti e migliorerà la qualità della vita di tanti”.

“Iniziamo la stagione dei grandi cantieri - dichiara il Sindaco della Città di Collegno Francesco Casciano - un momento atteso per l’importanza dell’opera che però andrà affrontato con l’impegno di tutti. Per la Zona Ovest il prolungamento significa una trasformazione epocale, per la mobilità veloce, per le opportunità di sviluppo sociale e per la crescita dell’attrattività economica. Alla fine dei cantieri saremo la città italiana più servita dalla metropolitana, qualificandoci come polo strategico dell’area torinese perché avremo un’infrastruttura moderna che ci renderà un modello di sostenibilità a livello europeo”.

Modifiche alla viabilità dovute ai lavori di scavo

•    Via DE AMICIS. A partire dal 6 dicembre 2019 inizierà la realizzazione della galleria. L’opera comporterà la chiusura di via De Amicis da via F.lli Cervi a corso Pastrengo per un periodo di circa 24 mesi. Per i lavoratori e i fornitori delle aziende ubicate in questo tratto di strada l’accessibilità sarà garantita attraverso via Cernaia.

•    Corso FRANCIA
- Dal mese di Novembre 2019 sino alla fine del mese di Gennaio 2020, con la parziale ultimazione dello spostamento dei sottoservizi, il cantiere si estenderà sulle carreggiate di c.so Francia per consentire l’avvio dei lavori di costruzione della stazione. Le zone interessate dai lavori sono piazza Santa Maria e le corsie laterali di corso Francia. La viabilità è garantita con due corsie per senso di marcia lato nord (direzione Rivoli) ed una corsia lato sud (direzione Torino).

- A partire dal mese di Febbraio 2020, con l’ultimazione dello spostamento dei sottoservizi, il cantiere si estenderà completamente sulla parte centrale di corso Francia per la costruzione della stazione. Da questo momento fino a Dicembre 2022, la viabilità su corso Francia sarà garantita tramite con una corsia di marcia in entrambi i sensi (sia in direzione Torino, che in direzione Rivoli).

•    VIA XX SETTEMBRE. Da dicembre 2019 si darà avvio ai lavori di adeguamento dei sottoservizi interferenti con la costruzione del pozzo e della galleria. Via Risorgimento sarà limitata al traffico nel tratto compreso tra via Bendini e via XX settembre, con l’interdizione del parco pubblico antistante la scuola Marconi.

•    VIA TORINO. Da febbraio 2020 la via verrà chiusa al traffico da via Martiri XXX aprile fino alla rotonda di intersezione con corso Pastrengo.

Lavori nuova tratta metropolitana: variazioni linee 33 e cp1 dal 6 dicembre

Venerdì 6 dicembre partiranno nel comune di Collegno i lavori per il cantiere del prolungamento della metropolitana a Rivoli che renderanno necessaria la chiusura al traffico del tratto di via De Amicis compreso tra i corsi Fratelli Cervi e Pastrengo e di conseguenza la variazione dei percorsi delle linee 33 e CP1.

Linea 33. Direzione Collegno: da via De Amicis deviata in via Fratelli Cervi, viale Certosa, corso Pastrengo, percorso normale. Direzione Torino: da corso Pastrengo deviata in viale Certosa, corso Fratelli Cervi, via De Amicis, percorso normale.

Linea CP1. Direzione Pianezza: da via De Amicis deviata in via Fratelli Cervi, viale Certosa, corso Pastrengo, percorso normale. Direzione Collegno: da corso Pastrengo deviata in viale Certosa, corso Fratelli Cervi, via De Amicis, percorso normale.

Il tracciato e le stazioni

Il lotto I del prolungamento Ovest sarà lungo complessivamente 1750 metri. Subito dopo la stazione Fermi (attuale capolinea), la linea si innesta sulla via E. De Amicis nel Comune di Collegno. Successivamente il tracciato si sviluppa lungo via E. De Amicis fino all’incrocio con corso Pastrengo, sottopassa la ferrovia Torino/Modane, e, dopo aver percorso via Risorgimento, si porta al di sotto e in asse di corso Francia.

In questo primo lotto è prevista la realizzazione di due stazioni:  
-    La stazione “Certosa” sarà la stazione di interscambio con la stazione ferroviaria di Collegno e sarà l’unica stazione della linea 1 ad avere parte dell’edificio realizzato in superficie. 
-    La stazione “Collegno Centro” sarà ubicata nel centro del Comune di Collegno su corso Francia all’altezza dell’attuale sede del mercato e sarà realizzata su due livelli. Questa stazione, così come le altre due stazioni del II° lotto funzionale che verranno realizzate su corso Francia, sarà dotata di un ascensore per ogni accesso consentendo in questo modo di utilizzare la stazione come un naturale sottopasso di corso Francia accessibile ad ogni tipologia di utenza. 

Nel secondo lotto sono previsti ulteriori 1650 metri di galleria e due stazioni: 
-    la stazione Leumann, ubicata in corrispondenza dell’attuale villaggio Leumann. 
-    la stazione Cascine Vica, posta in corrispondenza della tangenziale. Qui è prevista la realizzazione di un parcheggio di interscambio interrato della capacità di circa 350 posti auto. 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Torino usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia in ospedale: neonata muore mezz'ora dopo la nascita

  • "Da domani la strada sarà piena di veleno per i vostri cani" e i residenti insorgono sul web

  • Doppia scossa di terremoto a mezz'ora l'una dall'altra: avvertite dalla popolazione

  • Fine corsa per il pirata della strada, la sua auto era in carrozzeria: arrestato

  • Scontro violento fra auto: i vigili del fuoco estraggono due ragazze dalle lamiere

  • Incendio divampa nell'appartamento al nono piano, famiglia con bimbe piccole messa in salvo

Torna su
TorinoToday è in caricamento