menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La zona della Bela Rosin

La zona della Bela Rosin

Nella prossima primavera l'avvio dei lavori di riqualificazione e completamento del Parco Sangone

Costo complessivo di 970mila euro

Nella primavera del 2021 prenderanno avvio i lavori per il completamento del Parco Sangone. 

Questa mattina, martedì 30 giugno 2020, la Giunta comunale di Torino ha approvato il progetto definitivo. I lavori avranno un costo complessivo di 970mila euro, finanziati nell’ambito del piano strategico di azione ambientale connesso all’inceneritore del Gerbido.

Nello specifico, il progetto riguarderà la sponda sinistra del fiume Sangone, ovvero quella al confine tra Torino e Nichelino, con la sistemazione a parco dell’area tra il ponte di corso Unione Sovietica e il Mausoleo della Bela Rusin di strada Castello di Mirafiori.

Verranno sgomberati gli orti spontanei e creato un collegamento con l’esistente passerella ciclopedonale sul fiume, che da strada Castello di Mirafiori porta al parco del Boschetto di Nichelino. 

 “A conclusione lavori i cittadini potranno usufruire di una nuova area a parco pubblico, con contestuale bonifica di aree attualmente in stato di abbandono e adibite ad usi impropri, utilizzando un nuovo percorso ciclopedonale sterrato tra il Mausoleo Bela Rusin e il Parco Piemonte”, commenta l’assessore Alberto Unia, “e godendo in sicurezza di nuovi scorci panoramici sul fiume, che in quel tratto presenta una sponda molto particolare e suggestiva”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento