Juventus, Maurizio Sarri ha la polmonite: a rischio il debutto in bianconero

Prescritta terapia specifica

Maurizio Sarri

Dopo aver dovuto rinunciare a sedersi in panchina nelle ultime amichevoli della Juventus, tra cui l'ultima di sabato scorso contro la Triestina, è stato reso noto ciò che ha costretto l'allenatore bianconero Maurizio Sarri a fermarsi per qualche giorno.

Il tecnico è affetto da polmonite: la notizia è stata data dal club bianconero con una nota stampa, dopo aver ricevuto l'autorizzazione alla diffusione della notizia dallo stesso allenatore toscano.

Sembra dunque in dubbio il debutto di Maurizio Sarri in panchina nella prima di campionato in programma sabato 24 agosto alle 18 contro il Parma. Al suo posto dovrebbe esserci Martusciello, il vice allenatore.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Lunedì 19 agosto l'annuncio ufficiale della Juventus: "Maurizio Sarri oggi al JTC, ma non in campo"

"Maurizio Sarri, dopo il riposo osservato nel fine settimana, è venuto al JTC dove ha coordinato il lavoro del suo staff. Purtroppo non ha potuto dirigere sul campo l’allenamento a causa del persistere della sindrome influenzale, che lo ha colpito durante la scorsa settimana. Nel tardo pomeriggio è stato sottoposto ad ulteriori accertamenti che hanno confermato una polmonite per la quale è stata prescritta terapia specifica. L’allenatore ha autorizzato il club a comunicare il proprio stato di salute".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: quali sono i sintomi, come si trasmette e come proteggersi

  • Pane, olio e altri beni primari con i prezzi gonfiati del 200%: denunciato titolare

  • Coronavirus, Università di Torino: "La carenza di vitamina D può aumentare i rischi di contagio"

  • Stanotte torna l'ora legale, lancette in avanti: "Un mix critico col Coronavirus"

  • Il virus si è portato via Franco il Baffo: la cittadina in lacrime per lo storico vigile, politico e sportivo

  • Coronavirus, nuova stretta della Regione: chiusi uffici pubblici e studi professionali fino al 3 aprile

Torna su
TorinoToday è in caricamento