menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Ivrea, emergenza coronavirus: sospesa l’attività dei mercati  

Parcheggio gratuito sulle strisce blu fino al 25 marzo compreso

L’Amministrazione comunale di Ivrea oggi, lunedì 16 marzo, ha deciso di continuare a sospendere i mercati sino a data da destinarsi. La decisione arriva a seguito di un sopralluogo congiunto sulle aree mercatali del Sindaco Stefano Sertoli e dell’Assessore al Commercio Costanza Casali, dell’Assessore alla Polizia Urbana Giuliano Balzola, unitamente ai responsabili del SUAP, dell’Ufficio tecnico e dei vigili urbani, dei rappresentanti delle associazioni di categoria. È stata riscontrata l’impossibilità di garantire un accesso ordinato e in sicurezza da parte degli utenti alle aree mercatali stesse.

Si legge nella nota diffusa dall’amministrazione comunale: “La decisione è stata presa prudenzialmente per evitare assembramenti e per la tutela della salute dei cittadini, alla luce anche delle spiacevoli situazioni createsi in quei luoghi dove i mercati sono stati autorizzati. La situazione sta evolvendo nel senso di restrizioni più stringenti anche a livello nazionale; in varie città si stanno chiudendo addirittura i parchi pubblici”. 

Continuano, quindi, le azioni tese a evitare occasioni di diffusione del virus e proseguono gli inviti rivolti alle persone a restare a casa. L’assessore al Commercio Costanza Casali: “Il bene primario da tutelare in una situazione di emergenza come quella che stiamo vivendo, è la salute di tutti i cittadini e, pertanto, in quest’ottica è stato deciso di sospendere i mercati della città”.

Parcheggio gratuito sulle strisce blu

La Giunta comunale, di concerto con la Società Ivrea Parcheggi S.p.A., ha deciso di rendere gratuiti i parcheggi nelle strisce blu della città a partire da lunedì 16 fino al 25 marzo compreso, data di efficacia delle disposizioni di cui al Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri dell’11 marzo 2020.

La decisione, pur in un periodo di minima presenza di auto circolanti, è finalizzata non solo a favorire i cittadini in questo momento di crisi ma, soprattutto, a evitare che coloro che devono muoversi per svolgere servizi essenziali non siano gravati anche dal pagamento dei parcheggi e dal tempo limitato di sosta consentita negli stalli blu con riquadro rosso posti nelle principali vie centrali della città.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento