Venerdì, 25 Giugno 2021
Attualità Piazza Papa Giovanni XXIII, 1

Sicurezza, due novità: arrivano altre telecamere e una nuova vigilessa

Da sinistra: la Comandante Gianfranca Marotta, il Sindaco Carlo Giacone, la nuova agente di polizia municipale Maria Luisa Tassone, il Consigliere delegato alla sicurezza Marco Carbone

È entrata in servizio a Giaveno lo scorso 1° aprile la nuova vigilessa Maria Luisa Tassone, 26enne al suo primo incarico operativo. La vigilessa ha svolto il concorso nel 2017 e ora seguirà il corso di formazione alla scuola di polizia locale, con esame finale, ma la si può già vedere in servizio per le strade della città o in pattuglia.

Aumenta così il numero degli agenti di polizia municipale di Giaveno che in termini di sicurezza fa un altro passo avanti con l’approvazione, lo scorso venerdì, di una delibera per incrementare il numero di telecamere in funzione sul territorio. “Altri due tasselli importanti per la sicurezza della Città” commentano il Sindaco Carlo Giacone e il Consigliere delegato alla Sicurezza Marco Carbone. 

Nuovo impianto di videosorveglianza

Un nuovo impianto di videosorveglianza e controllo targhe su strade e vie cittadine finanziato in parte con il bonus Legge 145, commi 107-112 (100mila euro dal Ministero dell’Interno) e in parte con fondi propri, per un importo di investimento di 150.000 euro. 

La consegna lavori dovrà avvenire entro e non oltre il 15 maggio, data ultima per conservare la garanzia del contributo assegnato da parte del Ministero. Questo nuovo impianto prevede l’installazione di telecamere in alcuni punti, decisi anche in base alle segnalazioni dei cittadini e dei componenti del Tavolo sulla Sicurezza; in particolare si tratta di Case Tetti Brandol (bivio tra strada per Monterossino e strada per Mollar dei Franchi); piazza di Ponte Pietra; via Selvaggio Rio; via Villanova e via Fasella angolo via Colpastore. 
 
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sicurezza, due novità: arrivano altre telecamere e una nuova vigilessa

TorinoToday è in caricamento