rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Attualità Ivrea

Ivrea, Chivasso, Ciriè, si spacciano per dentisti, operatori sanitari o assistenti medici pur di vaccinarsi

15 "furbetti" finiscono nei guai

Si sono spacciati per dentisti, assistenti di medici e operatori sanitari pur di ottenere la dose di vaccino "anti Covid-19".

Una quindicina le persone che, mediante la presentazione di una falsa autocertificazione, si sono presentati nelle strutture dell'Asl To4, fra Chivasso, Cirié e Ivrea - per proteggersi dal virus mediante la somministrazione del vaccino. 

I "furbetti" - chiamiamoli così, anche se ci sarebbero altri termini più appropriati - ora sono stati identificati dalla stessa Asl To4 ed ora verranno segnalati alla procura di Ivrea. 

L'aspetto più importante è che, dopo la scoperta, i furbetti non sono stati vaccinati. Per fortuna. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ivrea, Chivasso, Ciriè, si spacciano per dentisti, operatori sanitari o assistenti medici pur di vaccinarsi

TorinoToday è in caricamento