Giovedì, 5 Agosto 2021
Attualità

Coronavirus, 21 nuovi posti letto di Rianimazione a Rivoli e Pinerolo

Posti letto per No-Covid al Koelliker

Immagine di repertorio

In piena emergenza Coronavirus, ospedali, privati e non, cercano soluzioni per venire incontro a tutte le persone malate.

E così, a Rivoli e Pinerolo, l'Asl To3 ha deciso di effettuare lavori straordinari in "tempo zero", aumentando i posti letto di rianimazione.

A Rivoli sono passati da 5 a 19 i posti letto in Rianimazione, grazie all’impegno di tecnici, operai e di tutto il personale, è stato rimesso in funzione un vecchio blocco operatorio al settimo piano della struttura. I locali sono stati isolati e separati dall’attuale blocco operatorio e sono stati collegati con il reparto di Rianimazione, che si trova all’ottavo piano.

All’ospedale di Pinerolo i posti letto di Rianimazione sono invece passati da 6 a 13. Il reparto si è allargato ed è stato attrezzato per accogliere pazienti Covid-19. In più, 6 posti dell’Utic (Unità di Terapia intensiva coronarica) di Cardiologia sono stati trasformati in posti di terapia sub-intensiva.

È stato incrementato il personale sanitario in servizio nell’Asl, in particolare con la proroga dei contratti a tempo determinato in scadenza e con nuove assunzioni. Sono 190 i dipendenti di più: 26 medici, 74 infermieri, 87 Oss e 3 farmacisti. Fra questi, due medici e un infermiere che prestano servizio in modo volontario, a titolo gratuito.

“Stiamo facendo tutto il possibile e dedicando tutte le nostre energie a fronteggiare questa emergenza, aumentando i posti letto di Rianimazione e impiegando le risorse a nostra disposizione – sottolinea il Direttore Generale dell’Asl To3 Flavio Boraso -. Voglio ringraziare ancora una volta tutto il personale sanitario, tecnico, amministrativo per lo sforzo incredibile a cui è chiamato in queste settimane e a cui non si è sottratto in alcun modo, nonostante la difficoltà della situazione”.

Il Koelliker mette a disposizione posti letto per i "No Covid"

All'ospedale Koelliker di Torino, dopo l'ok da parte della Direzione Generale dell’Asl e dell’Unità di crisi della Regione Piemonte, sono stati messi a disposizione posti letto per assistere pazienti che non sono malati di Coronavirus, decongestionando così gli ospedali pubblici che sono in prima linea nella battaglia contro il Covid-19.

"Il contributo dell’Ospedale Koelliker in questo momento di difficoltà gioca un ruolo importante per ridurre il carico di lavoro della sanità pubblica che potrà così liberare posti letto e destinare professionalità medico-infermieristiche alle urgenze del momento", spiegano dall'ospedale di corso Galileo Ferraris, 247.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, 21 nuovi posti letto di Rianimazione a Rivoli e Pinerolo

TorinoToday è in caricamento