Attualità Piazzale Quarini

​Chieri, Coronavirus: in fase di attivazione un nuovo hot spot scolastico in città

Dal 26 ottobre

Immagine di repertorio

Dopo il camper per i tamponi "7 su 7", a Chieri arriva l’hot spot scolastico. Entrerà in servizio da lunedì 26 ottobre 2020 in piazzale Quarini e sarà attivo il lunedì, mercoledì, giovedì e venerdì dalle 9 alle 12 e dalle 13 alle 15.

I pit stop per gli adulti, invece, da mercoledì 28 ottobre 2020 si sposteranno in via dell’Industria - di fronte alla X-Raam - nei giorni mercoledì, giovedì e venerdì, con orario 9-11 e 12-15. E, come precisa l'Asl To5, verrà potenziato il personale.

Dal prossimo 25 ottobre 2020, verrà potenziato l'hot spot scolastico di Carmagnola, che verrà aperto anche la domenica, con orario 10.30-13 e potenziamento del personale.

L'Asl To5 ricorda che il tampone verrà effettuato "solo previa indicazione del medico di medicina generale, del pediatra di libera scelta o contattati dal Sisp e solo se residenti o domiciliati in Asl To5. E’ indispensabile presentare la tessera sanitaria. Si invitano pertanto i cittadini all’osservanza delle regole". 

Il sindaco Sicchiero: "Andremo a risolvere i problemi delle scorse settimane"

"Come annunciato nei giorni scorsi, anche a Chieri sarà attivo l’Hot Spot scolastico. Dopo approfondite verifiche effettuate insieme all’AslTO5, abbiamo individuato come sede piazzale Quarini, mentre i Pit stop per gli adulti si sposteranno nella zona industriale (nel parcheggio di via dell’Industria). In questo modo risolveremo i problemi che nelle scorse settimane sono sorti in zona piazza Quarini, a causa di un numero eccessivo di auto, in coda anche per lungo tempo, e della commistione che si creava all’ingresso e all’uscita delle scolaresche dell’istituto comprensivo Chieri IV». Lo annuncia il sindaco di Chieri, Alessandro Sicchiero.

«Voglio ringraziare l’AslTo5 e il Direttore Generale Massimo Uberti per la collaborazione: il lavoro fatto insieme in queste settimane finalmente ci consente di attivare anche a Chieri l’hot spot scolastico e di trovare una soluzione migliore per i tamponi per gli adulti. Come amministrazione comunale ci stiamo occupando della parte logistica, quindi predisposizione delle aree, allacciamenti, pulizia, nonché dell’installazionedi un impianto di videosorveglianza per garantire la sicurezza. Ringrazio il consigliere comunale Claudio Campagnolo, che ha messo a disposizione del personale sanitario un modulo prefabbricato da utilizzare nel Pit stop per gli adulti. Voglio però ricordare che non basta fare i tamponi: se vogliamo contenere la pandemia ed evitare l’aggravarsi della situazione sanitaria, dobbiamo prestare la massima attenzione ai comportamenti individuali, quindi mascherine, distanziamento, igiene delle mani. Occorrono responsabilità e buon senso».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

​Chieri, Coronavirus: in fase di attivazione un nuovo hot spot scolastico in città

TorinoToday è in caricamento