Sp .24, all’incrocio pericoloso (teatro di incidenti) arriva una rotatoria

Prima sperimentale poi definitiva all’incrocio con Strada Baroni a Bussoleno

Foto da Google map

Nel comune di Bussoleno, lungo la Sp24, è in fase di potenziamento la segnaletica verticale e orizzontale (di preavviso dell'incrocio e della limitazione di velocità) soprattutto dove è prevista la realizzazione di una rotatoria in prossimità dell'incrocio con strada Baroni. 

La Città Metropolitana, in accordo con l'Amministrazione comunale ha deciso di avviare entro il mese di settembre - inizio ottobre, la realizzazione della rotatoria, seppur in forma provvisoria e sperimentale. Questo permetterà l'anticipazione della messa in sicurezza dell'incrocio, nonché la verifica dell'effettiva percorribilità ed efficacia della rotatoria prevista nel progetto. 

L’intervento si rende necessario in quanto l’incrocio è stato teatro di diversi incidenti per la maggior parte legati al mancato rispetto dei limiti di velocità. L'iter progettuale dell'intervento complessivo, che ricomprende la risoluzione anche di altre intersezioni critiche lungo la Sp. 24, si concluderà entro l'anno in corso con avvio dei lavori presumibilmente nell'estate 2021.

Il tratto di Sp .24 all'intersezione con via Baroni ricade interamente entro la perimetrazione del centro abitato di Bussoleno e pertanto già soggetto a limitazione di velocità entro i 50 km/h e l'incrocio rispetta le regole previste del codice della strada per le intersezioni a raso. “Stiamo lavorando però per mettere subito in sicurezza l’intersezione - spiega Fabio Bianco, consigliere delegato alla viabilità della Città metropolitana di Torino - in attesa dei lavori definitivi del prossimo anno che si completeranno con la realizzazione di quella rotonda tanto attesa dal territorio”.

La realizzazione della rotatoria è compresa all'interno dell'intervento: “Ex Ss.24. Adeguamento funzionale tratto Borgone di Susa–Susa. I Stralcio”, in fase di progettazione, con un finanziamento Regionale stanziato per euro 3.000.000 (nell’ambito della convenzione tra Ministero delle infrastrutture e dei trasporti e Regione Piemonte, del Fondo sviluppo e coesione 2014-2016, di cui alla delibera Cipe 54/2016.)
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Firmato il decreto: Piemonte zona arancione, che cosa si può e non si può fare da domenica 17 gennaio 2021

  • Piemonte in zona gialla: le regole in attesa della nuova stretta nazionale

  • Torino, ruba il portafoglio dimenticato in farmacia. E spende i soldi per fare la spesa: "Non vivo nell'oro"

  • Multato in auto dopo mezzanotte. "Ma sono un papà separato, andavo da mia figlia che stava male"

  • Infarto mentre fa jogging nel parco a Torino, morto avvocato di Settimo. Ambulanza bloccata dai dissuasori

  • Follia a Nole: scatta alcune fotografie col cellulare, ma poco dopo la obbligano a cancellarle

Torna su
TorinoToday è in caricamento