Autocertificazioni e isolamento fiduciario per chi si reca all'estero e torna in Piemonte

Se si proviene da paesi a rischio

Alberto Cirio, presidente della Regione

Chi transita o arriva da paesi a rischio dovrà comunicare i suoi spostamenti e stare 14 giorni a casa, in isolamento fiduciario.

Lo ha deciso la Regione Piemonte, che ha deciso di varare misure più rigide in materia di contenimento del diffondersi del Coronavirus.

Chi rientra da nazioni dove è previsto l’obbligo di isolamento fiduciario per 14 giorni, dovrà comunicarlo compilando un apposito modulo, scaricabile sul sito della Regione, e dovrà poi trasmetterlo al proprio medico di base o al Servizio di Igiene e sanità pubblica, specificando anche se svolge una professione socio-sanitaria o di assistenza alla persona.

"Rispetto alle disposizioni nazionali, il Piemonte ha voluto introdurre due irrobustimenti che riguardano in particolare gli operatori della sanità e dei servizi socio-sanitari e assistenziali, per la delicatezza di queste professioni che sono a contatto con le fasce più fragili ed esposte della popolazione. Chi lavora in questi settori verrà, quindi, sottoposto a un tampone di verifica prima della fine dell’isolamento", spiega il governatore Alberto Cirio. 

Tutte le Aziende sanitarie regionali e le strutture socio-assistenziali, pubbliche e private soggette ad autorizzazione all’esercizio dell’attività da parte delle Asl, dovranno far compilare una apposita autocertificazione a tutti i dipendenti assenti dal lavoro per più di cinque giorni, indipendentemente se abbiano soggiornato all’estero o in Italia.

L'autocertificazione è raccomandata anche per chi lavora nel ramo dell'assistenza alla persona, visto che sono a stretto contatto con persone anziane, ovvero quelle maggiormente a rischio infezione. 

Le persone che vivono a stretto contatto con le persone più a rischio e rimarranno un periodo all'estero, dovranno stare in quarantena fiduciaria in un luogo differente dal normale domicilio. Incluso - a proprio carico - strutture individuate dall’Asl in collaborazione con la Protezione Civile.

"Si tratta di una misura prudenziale, ma necessaria perché sull’incremento dei nuovi contagi c’è un impatto rilevante dei casi importati, soprattutto dai paesi che in questo momento hanno una situazione epidemica particolarmente critica", sottolinea l'assessore alla Sanità, Luigi Icardi, con l'assessore alla Cooperazione internazionale, Maurizio Marrone, sottolinea come "con le autodichiarazioni e certificazioni sull’isolamento fiduciario diamo ai lavoratori stranieri le certezze e garanzie che i consolati giustamente richiedevano, inoltre con i tamponi ad operatori della sanità e assistenza e i posti in residenze alternative, senza costi per il pubblico, garantiamo l’incolumità dal rischio contagio dei tanti anziani assistiti da badanti. Con questo nuovo metodo di collaborazione con le autorità diplomatiche diamo regole e sicurezza agli stranieri integrati che lavorano in Piemonte".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Autoparco comunale, Palazzo Civico vende 127 veicoli mediante asta pubblica: l’elenco 

  • Terribile tragedia nella notte: uccide il figlio di 11 anni a colpi di pistola e poi si spara

  • Apre il nuovo centro commerciale: previsti un centinaio di posti di lavoro

  • Prodotti tipici, feste di via e festival: cosa fare a Torino sabato 26 e domenica 27 settembre

  • Elezioni comunali 2020 a Moncalieri: Montagna trionfa al primo turno

  • Incidente mortale in città: a perdere la vita uno scooterista di 30 anni

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TorinoToday è in caricamento