Domenica, 24 Ottobre 2021
Attualità

Sciopero di 24 ore, trasporti fermi e disagi: le fasce di garanzia

La protesta venerdì 8 giugno, non sarà attiva la ZTL Centrale

Sciopero del trasporto pubblico locale di 24 ore in programma venerdì 8 giugno indetto da Faisa-Cisal, Fast-Confsal e Usb – Lavoro Privato per focalizzare per l’ennesima volta l’attenzione sul piano industriale di Gtt che, secondo le sigle, “viene portato avanti senza esitazioni e la volontà di far pagare il prezzo degli errori commessi dalla politica e dalla Dirigenza a lavoratrici, lavoratori e cittadini è la sola certezza che emerge”.

Secondo le organizzazioni sindacali non vi sarebbe alcuna volontà di agire su sprechi a privilegi, nessun taglio a consulenze, spese legali e super stipendi, ma solo la “malcelata volontà di cedere al privato interi settori, per poi presentare il conto a chi in questi anni con dedizione e professionalità ha consentito di erogare il servizio ai cittadini. Intanto le lavoratrici ed i lavoratori non ce la fanno più: le condizioni stanno diventando inaccettabili, le percorrenze da formula uno, le costanti pressioni ed il continuo aumento dei carichi di lavoro sono comuni a tutti i settori aziendali, e la conciliazione dei tempi di vita con quelli di lavoro equivale ormai ad un miraggio che svanisce all’orizzonte”.

Parte del personale Gtt aderirà allo sciopero in programma venerdì 8 giugno (nel rispetto delle fasce di garanzia) per dimostrare che “le lavoratrici ed i lavoratori non si fanno prendere in giro e che siamo determinati a difendere il nostro futuro”. Protesterà anche il personale della CA.NOVA. di Moncalieri. Alle 10 è in programma anche un presidio sotto il Comune di Torino. 

USB GTT e FAISA CANOVA sono determinati ad alzare i toni e l’8 giugno, durante lo sciopero, ritorneranno a manifestare sotto gli uffici della direzione GTT dalle alle 12. I lavoratori formeranno un corteo che si dirigerà sotto al palazzo del comune “nella speranza che l’assessore ai trasporti Maria Lapietra ci stia a sentire e si ricordi cosa ha promesso in campagna elettorale”.

Non sarà attiva la ZTL Centrale, regolarmente accese le telecamere di vie e corsie riservate.

 Modalità di adesione allo sciopero di venerdì 8 giugno

  • Personale viaggiante urbano e graduati: intera prestazione con rispetto delle fasce di garanzia
  • Personale viaggiante extra-urbano: intera prestazione con rispetto delle fasce di garanzia
  • Personale metropolitana esercizio: intera prestazione con rispetto delle fasce di garanzia
  • Personale di manutenzione metro, Impiegati, Operai, Funzionari, Area mobilità, Addetti alla Viabilità, Assistenti alla clientela, Operai notte, Capi operai: Intera prestazione
  • Ferrovia: intera prestazione col rispetto delle fasce

Orari sciopero Canova

  • Personale urbano-suburbano i.s. alle 6, dalle 9 alle 12 e dalle 15.00 a f.s.
  • Personale extraurbano dalle 8.30 alle 14.30 e dalle 17.30 a f.s.

 Servizio GTT garantito nelle seguenti fasce orarie, riepilogo:

  •   Servizio urbano, suburbano e metropolitana: dalle 6 alle 9 e dalle 12 alle 15
  •  Autolinee extraurbane e servizio ferroviario (sfm1 Pont-Rivarolo-Chieri e sfmA Torino-Aeroporto-Ceres): da inizio servizio alle 8 e dalle 14.30 alle 17.30;

Sarà assicurato il completamento delle corse in partenza entro il termine delle fasce di servizio garantito.
Lo sciopero potrà avere ripercussioni anche sull’operatività dei Centri di Servizi al Cliente e sui diversi servizi gestiti da GTT, con conseguenti possibili disagi per la clientela.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sciopero di 24 ore, trasporti fermi e disagi: le fasce di garanzia

TorinoToday è in caricamento