Operatore di supporto per rsa

Settore: / Personale sanitario /
Azienda: Randstad Italia Spa
Data annuncio: 10/11/2020
Sede di lavoro: Torino
Mansione

Randstad Medical è la divisione specializzata nella ricerca e selezione di professionisti in ambito sanitario e socio assistenziale. I consulenti presenti nelle nostre filiali agiscono come partner affidabili per strutture, case di cura, ospedali pubblici o privati, dimostrandosi conoscitori del settore e delle sue dinamiche. Il punto di forza di Randstad Medical è riuscire, rapidamente, ad individuare e proporre soluzioni e risorse migliori per qualsiasi tipologia di fabbisogno. In relazione all’emergenza Coronavirus, sono previsti inserimenti con carattere di urgenza in un contesto professionale e specializzato dove i candidati si occuperanno delle prestazioni infermieristiche generali e dei controlli individualizzati rivolti ai pazienti.

Responsabilità

In risposta all'emergenza Covid-19 le risorse lavoreranno full time in residenze sanitarie assistenziali e si occuperanno di supporto al team professionale e all'utenza.


Le attività principali saranno:


- assistenza all'utenza;


- supporto nelle attività quotidiane;


- attenzione all'igiene personale e ambientale.


Orario di lavoro: full time

Competenze

I candidati avranno almeno uno dei seguenti titoli:


- studenti che stanno frequentando il corso di operatore socio sanitario,


- qualifica di assistente familiare,


- diploma di maturità tecnico dei servizi socio sanitari,


- laurea triennale in educazione professionale,


- titolo di infermiere volontario,


- aver maturato un’esperienza pregressa in attività di assistenza a domicilio o in strutture sanitarie con regolare contratto di lavoro.


I candidati devono soddisfare i seguenti requisiti:


- disponibilità immediata,


- preferibilmente auto per raggiungere la sede di lavoro.


Randstad offre un contratto in somministrazione con finalità di inserimento diretto. 


 


Sede di lavoro: Torino e prima cintura. 

Candidati per questo lavoro

Torna su
TorinoToday è in caricamento