rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Animali

Un borgo medioevale torinese tra i Borgo Dog d'Italia: il luogo ideale da visitare con gli amici a 4 zampe

Un museo a cielo aperto e una bellissima passeggiata lungo la via Francigena

C'è anche Buttigliera Alta tra i Borghi Dog d'Italia. Da pochi giorni, infatti, il piccolo borgo situato sulle colline torinesi è entrato a far parte del progetto di BorghiDog.it. L’idea dei Borghi Dog d’Italia è partita un anno fa dalla Basilicata e nasce per mettere a disposizione di chi viaggia con un amico a quattro zampe, un cane o un gatto tutte le informazioni, aiutandolo a pianificare al meglio la sua vacanza. In questo modo potrà scoprire l’Italia più nascosta e i suoi fantastici piccoli centri ricchi di storia, arte e cultura.

Borgo Dog d’Italia: le destinazioni

Buttigliera Alta è uno di questi ed è diventata Borgo Dog d’Italia in particolare grazie al borgo medievale di Sant’Antonio di Ranverso. Il comune di Buttigliera Alta, infatti, è urbanisticamente diviso in tre parti: il Capoluogo, nella parte alta, sviluppatosi attorno ad un vecchio nucleo di fabbricati sorti in epoca medievale, la frazione Ferriera, nella parte bassa, sorta alla fine del 1800; la parte storicamente ed architettonicamente più importante, il borgo medioevale di S. Antonio di Ranverso con la bellissima Chiesa in stile tardo gotico in cui sono presenti affreschi e opere d’arte di grande rilievo, che risulta essere il luogo ideale da visitare in compagnia dei propri amici a quattro zampe.

borghi dog

Il complesso monastico di Sant’Antonio di Ranverso, sul tratto della Via Francigena tra Rivoli e Avigliana, all’imbocco della Val di Susa, è uno dei più celebri esempi del gotico internazionale. In una cornice naturale ben conservata, il complesso architettonico appare ancora oggi perfettamente riconoscibile nella sua composizione originaria, comprendente oltre alla chiesa, il monastero, l’ospedale e la Precettoria di Sant’Antonio di Ranverso che rappresenta il cuore dell’offerta turistico, religiosa-culturale della Val Di Susa e Piemontese, un borgo medievale fortificato da mura che risalgono al XI-secolo, unicum per lo stato di conservazione della Chiesa dal frontale unico a livello Mondiale in Stile Gotico Francese dichiarata nel 1886 Monumento Nazionale.

 Il borgo è stato certificato da ToriNovoli, AFAA Les amis des Antonins, dal FAI, dal Touring Club Italiano, da Rete Italiana per la salvaguardia delle feste dedicate a Sant’Antonio Abate, Fondazione Ordine del Mauriziano, Artemistada e da ICPI Istituto Centrale per il patrimonio immateriale di Roma, candidato ai Borghi Dog d’Italia e divenuto Borgo Dog della Val di Susa.

Il concentrico della Precettoria di Sant’Antonio di Ranverso è una meta ideale per coloro che vogliono fare delle passeggiate nei viali e sulla via Francigena in compagnia dei loro amici animali.

“Abbiamo aderito con piacere a Borghi Dog https://www.borghidog.it/ - spiega Ersilio Teifreto, volontario dell’abbazia, a nome suo e dei cittadini che visitano il borgo insieme ai loro amici a quattro zampe-. Da sempre luogo dove gli animali sono accolti e si sentono protetti dal Patrono Sant’Antonio Abate, la Precettoria di Ranverso ogni anno accoglie tantissimi amici a quattro zampe. In particolare, il 17 Gennaio, giorno della festa di Sant’Antonio Abate, sul Sagrato della Chiesa vengono benedetti gli animali, soprattutto i cani. Pensate, nella graziosa piazzetta del borgo vi è una piccola fontana per dissetare tutti i nostri amici pet: la Precettoria di Ranverso, infatti, viene visitata da molte persone che, con i loro animali, respirano un’atmosfera medioevale autentica”.

Oltre al borgo medievale BorghiDog a Buttigliera Alta raccomanda anche il bellissimo sentiero della Passeggiata sulla Via Francigena, isola pedonale di un antico sentiero percorso dagli alpini Valsusini, immerso nella natura, che passa sotto le mura dell’Ospital Antoniano e lungo percorso della Collina Morenica, che stupisce ogni visitatore.

Nella pagina dedicata su BorghiDog.it si trovano tutte le informazioni necessarie per trascorrere qualche giorno di pace e relax nel borgo a pochi passi dalla città di Torino, vengono segnalate alcune strutture ricettive e viene vivamente consigliato di provare il risotto con i  funghi porcini della Val di Susa, che sono sempre freschi e gustosi.

BorghiDog sta lavorando per far aderire al progetto altri borghi pet- friendly in ogni regione d’Italia. Tra i Borghi Dog in Piemonte è presente anche Ricetto di Candelo, in provincia di Biella. A questo indirizzo potete avere maggiori informazioni e segnalare i borghi del vostro cuore per inserirli sul sito.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un borgo medioevale torinese tra i Borgo Dog d'Italia: il luogo ideale da visitare con gli amici a 4 zampe

TorinoToday è in caricamento