Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Beccato in casa con una zanna d'elefante intarsiata mai denunciata: nei guai un giovane

L'uomo era in possesso anche di svariate banconote false

 

Quando gli agenti di polizia hanno perquisito il magazzino della villetta dove abitava si sono trovati davanti a una vera e propria sorpresa. L'uomo, un 32enne italiano già noto alle forze dell'ordine come truffatore, custodiva una zanna d'elefante intarsiata, detenuta senza la documentazione prevista. 
 
A mettere nei guai l'uomo però sono state le 37 banconote false che aveva con sè quando è stato fermato per un ordinario controllo. Lunedì pomeriggio, l'11 maggio, gli agenti fermano in corso Vittorio Emanuele a Torino l'auto sulla quale viaggia. Con lui altre due persone. 

Il 32enne ha precedenti a carico per truffa, guida senza patente e possesso di proiettili e gli agenti decidono di effettuare un ulteriore controllo. È così che all'interno di una borsa che ha con sè trovano una mazzetta composta da 37 banconote da 50 euro contraffatte, per un totale di 1.850 euro. Denaro falsificato in modo grossolano che secondo l'ipotesi della polizia sarebbe potuto servire per raggirare persone anziane o con difficoltà psichiche.

L’uomo è stato arrestato per detenzione di banconote contraffatte e denunciato per violazione della convenzione sul commercio internazionale delle specie animali e vegetali in via di estinzione.
 

Potrebbe Interessarti

Torna su
TorinoToday è in caricamento