Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

A 92 anni con il fucile in mano: la storia di Vittorio, l'atleta più anziano agli European Masters Games

 

Ha 92 anni e ancora ha la voglia e l'energia di imbracciare un fucille e sparare per 60 minuti consecutivi gareggiando così agli European Master Games. Si chiama Vittorio Nocilli e oggi ha fatto il suo debutto nella competizione partecipando alla gara di tiro a segno. Nello specifico per gli amanti del dettaglio la gara dei 50 mt Rifle Prone, categoria 70+. 

È il più anziano degli atleti italiani in gara ed è minuzioso in ogni dettaglio. Ha iniziato a sparare negli anni '60 e non ha mai smessi, neppure dopo l'infarto che venti anni fa lo ha colpito e che lo ha costretto a un'operazione. Tempo di rimettersi in piedi ed ecco pronto a gareggiare nuovamente. Un dettaglio che ama raccontare anche per incoraggiare chi vive quotidianamente piccole o grandi disavventure a non arrendersi. 

A chi gli chiede quale sia il suo segreto, lui risponde che non lo sa. Di certo però sa che non smetterà presto di sparare. 

Potrebbe Interessarti

Torna su
TorinoToday è in caricamento