Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Un cittadino fa le pulci alla polizia locale e posta il video, interviene anche la sindaca: sarà denunciato

Immagini cancellate, ma è troppo tardi

 

A febbraio 2020 è circolato in rete il video di un cittadino che affrontava degli agenti della polizia locale impegnati con una postazione di autovelox mobile (il cosiddetto telelaser) in corso Lecce. Il filmato, con il cittadino che contestava agli agenti le procedure di segnalazione, era diventato virale ed era stato condiviso. I commenti, come accade in questo caso, erano tutti all'attacco degli agenti.

Oggi, sabato 7 marzo 2020, è stata la sindaca Chiara Appendino a prendere posizione ufficiale condividendo il filmato che vi proponiamo con il relativo commento:

"Il cittadino - ha detto Appendino - ha pensato di contestare loro le procedure di segnalazione della postazione. Dimostrando però di essere il primo a ignorare le stesse in quanto era, ovviamente, tutto perfettamente in regola con ciò che prevede la normativa. Gli agenti, infatti, erano ben visibili e i cartelli di avviso erano presenti a un distanza adeguata. Tutto questo è stato fatto presente all'interessato che, resosi conto dell'erroraccio, ha eliminato il video. Video che però si era già diffuso ed è in circolazione tutt'ora. La polizia municipale, va da sé, si tutelerà in tutte le sedi opportune. Sia per ciò che riguarda la pubblicazione del video che per ciò che ne è stato conseguenza. Io non ho dubbi, sono al fianco dei nostri agenti. E a difesa di un corpo di polizia che lavora, ogni giorno, nell'esclusivo interesse dei cittadini e di tutta la comunità e a cui va il nostro più grande riconoscimento".

Morale della favola: prima di condividere immagini sconclusionate sul web almeno informatevi.

Potrebbe Interessarti

Torna su
TorinoToday è in caricamento