Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Il Comune lancia il van a guida autonoma, come funziona e come potrebbe essere utilizzato: video

 

Dopo l'auto a guida autonoma, con buona probabilità debuterrà per le strade di Torino anche il van a guida autonoma. La notizia è stata data ieri - lunedì 4 marzo - a margine del Forum Nazionale Innovazione dall'assessora all'Innovazione Paola Pisano. 

Si tratta di un van che circolerà senza conducente e che è già presente in Australia, Spagna e Francia. I modelli che già in circolazione sono circa 130. Torino potrebbe essere la prima città italiana ad avviare la sperimentazione. Al momento manca solo la deroga da parte del ministero dei Trasporti. 

Sì, perché ci vuole una deroga del ministero in quanto al momento non esiste alcun regolamento europeo sulla guida autonoma e i Paesi che lo stanno utilizzando - in Francia circolano 18 modelli - hanno ottenuto delle deroghe locali per la sperimentazione. 

"Siamo molto prossimi all'avvio della sperimentazione. Abbiamo chiesto la deroga per iniziare il testing all'interno della città. Noi pensiamo che sia solo portare un mezzo autonomo all'interno di una città che sarebbe già tanto, ma questo avvia nuovi servizi all'interno delle città e un miglioramento delle infrastrutture" - ha detto Paola Pisano assessora all'Innovazione del Comune di Torino. 

Dove il servizio è già attivo viene utilizzato in centri storici, zone ztl o pedonali e aeroporti; per turismo o per il trasporto disabili. Il mezzo può portare quindici persone, ha un'autonomia di 13 ore e si interfaccia con 17 satelliti. Grazie a un sistema di sensori a bordo sarebbe in grado anche di garantire la sicurezza dei pedoni. 

Potrebbe Interessarti

Torna su
TorinoToday è in caricamento