Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Cani e videocamere a sorvegliare il fortino dello spaccio: un uomo in manette

Sequestrati 12 chili di droga

 

Aveva trasformato la sua abitazione in un vero e proprio fortino della droga, a proteggerlo quattro cani e diverse telecamere di videosorveglianza. Arrestato, a metà marzo 2020, un pusher di 25 anni. 

A scoprire la fiorente attività di spaccio sono stati i carabinieri della compagnia di Rivoli che, in collaborazione con i forestali, si sono presentati a Val della Torre dove il 25enne abitava. Con la scusa di verificare la regolarità dell’impianto di videosorveglianza i carabinieri hanno bussato a casa dell'uomo, ma a bloccare loro la strada sono stati i quattro cani, tre pitbull e un Jack Russel. 

Una volta convinto il 25enne a mettere in sicurezza gli animali, i militari hanno potuto perquisire l'abitazione scoprendo un vero e proprio laboratorio dello spaccio: in totale sono stati sequestrati quasi 12 kg di marijuana, bilancini e bustine in cellophane. Inoltre nella stanza da letto i carabinieri hanno trovato anche una pistola, con 2 cartucce e 10 proiettili.

Il pusher dovrà rispondere anche di detenzione illegale dell’arma e delle munizioni. La pistola è risultata essere appartenuta a un uomo deceduto nel 2000. 

Potrebbe Interessarti

Torna su
TorinoToday è in caricamento