Metrò Torino, linea 1: la talpa Masha spunta alla stazione Italia 61

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Una nuova tappa dell'opera di prolungamento della metropolitana di Torino. Lunedì 2 ottobre La Talpa Masha, l'enorme macchinario che sta bucando il sottosuolo torinese, è arrivata alla stazione “Italia 61-Regione Piemonte”, la nuova fermata a metà tra il capolinea attuale e quello definitivo.

La macchina ha realizzato sinora 834 metri di scavo. Ma prima di veder viaggiare i treni sull’ultimo tratto del metrò ci vorranno ancora quasi due anni. Le ultime due stazioni, infatti, apriranno i battenti nel secondo semestre del 2019 e non nell’estate del 2018, come era inizialmente previsto da InfraTo, la società che sta realizzando il prolungamento.

Una volta finito lo scavo della galleria, a fine anno, ci vorranno ancora 12 mesi per ultimare i lavori di allestimento delle stazioni e degli impianti. Si arriverà così al Natale 2018, e a quel punto bisognerà fare gli allacciamenti tra la nuova e la vecchia linea; un'operazione che richiederà il fermo temporaneo della metropolitana da Porta Nuova al Lingotto.